Cessione Sampdoria, oggi Mediobanca incontra Vialli: giovedì tocca al fondo arabo e poi a Ferrero

Cessione Sampdoria, oggi Mediobanca incontra Vialli: giovedì tocca al fondo arabo e poi a Ferrero

Inizia una nuova settimana di trattative per la possibile cessione della Sampdoria: ultime e dettagli

È oramai iniziata una nuova settimana di trattative per la possibile cessione della Sampdoria.

(Cessione Sampdoria, Ferrero sbotta: “Dare moneta, vedere cammello. I cazzari chiacchieroni li lascio a voi”)

Secondo quanto riportato stamani sull’argomento da Il Secolo XIX, gli impegni presi da Mediobanca vedrebbero profilarsi tra la giornata di oggi e quella di giovedì dei nuovi incontri con i rappresentanti del “gruppo Vialli” (le cui fila sarebbero tenute dal professor Dallocchio) e quello arabo, i due soggetti più interessati e che fino a ieri avrebbero presentato una prima offerta per acquisire le quote del club blucerchiato: “In stand-by c’è sempre il fondo inglese Aquilor, anche se sembra un po’ più defilato. E parallelamente sta seguendo con interesse la situazione del Parma, altra società di Serie A in vendita“.

(Cessione Sampdoria, Ferrero continua a smentire tutto: “Solo chiacchiere e pubblicità”)

Al termine di questa nuova giostra d’incontri previsti, inoltre, Mediobanca (che per scelta sta svolgendo il ruolo di advisor nelle trattative senza alcun compenso in entrata) dovrebbe incontrare la proprietà della Sampdoria, ed in particolare il presidente blucerchiato Massimo Ferrero: “Verosimilmente subito dopo Pasquetta. Per fare il punto della situazione e cominciare a orientarsi verso una scelta definitiva. I tempi per un eventuale closing restano quelli già riportati“.

(Cessione Sampdoria, in arrivo due offerte: quella araba la più alta, spunta anche Mediapro)

Sempre secondo quanto riferito dal noto quotidiano ligure, il “gruppo Vialli” parrebbe essere l’unico a possedere la possibilità di accelerare i tempi per il closing, proprio perché starebbe portando avanti la trattativa per l’acquisizione delle quote della società doriana già da circa un anno: “Invece per il gruppo arabo, la cui offerta iniziale per altro sarebbe già superiore a quella del gruppo Vialli sia per importo che per struttura dei pagamenti (e sostenuta da un progetto tecnico ambizioso), sarebbero necessarie ancora almeno tre o quattro settimane“.

(Cessione Sampdoria, gli arabi si muovono e il gruppo Vialli si palesa. Oliva: “Offerta da 80 milioni, sul Palermo…”)

Nel frattempo il gruppo statunitense di York Capital Management starebbe ormai completando il proprio sbarco in quel di Palermo, da portare a termine sia in caso di promozione in Serie A che di permanenza nel torneo cadetto: “Operazione slegata in linea di massima da quella sulla Samp, condotta a titolo individuale da finanziatori del fondo York. Anche se gli ambienti finanziari qualche domanda se la stanno comunque ponendo“.

(Cessione Palermo, conto alla rovescia con York Capital: ultimi dettagli da limare per le firme)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy