Nestorovski: “Sto alla grande, contro la Spagna una battaglia”

Nestorovski: “Sto alla grande, contro la Spagna una battaglia”

L’intervista all’attaccante macedone che sabato sarà impegnato a Granada per la partita contro la Spagna.

Commenta per primo!

Una situazione in classifica apparentemente disastrosa, ma Ilija Nestorovski non vuole abbassare la guardia.

La Macedonia occupa attualmente l’ultima posizione nel girone G di qualificazione ai prossimi Mondiali (Russia 2018), per effetto delle sconfitte rimediate per mano di Albania, Israele e Italia.

Sabato 12 novembre la Nazionale di Igor Angelovski è attesa al Nuevo Estadio de Los Cármenes di Granada, tra le cui mura affronterà la Spagna del ct Lopetegui (allo stato attuale prima forza, insieme all’Italia di Giampiero Ventura).

CT Macedonia: “Nestorovski al top della condizione, contro la Spagna mi servono i suoi gol”

A parlare in vista della gara valida per il day-4 della fase a gironi, il leader e attaccante del Palermo, Ilija Nestorovski: “Nello spogliatoio c’è un’atmosfera positiva, il morale della squadra è alto nonostante i risultati fin qui ottenuti nel gironi – sottolinea l’ex Inter Zapresic -. Dobbiamo pensare solamente positivo in fase di preparazione alla sfida contro la Spagna. Ognuno di noi sa che dovrà dare il massimo: siamo chiamati a offrire una prestazione di livello. Cercheremo di ripetere il volume di gioco prodotto nei precedenti incontri, in cui abbiamo raccolto molto meno di quanto meritavamo – insiste Nestorovski -. Non dobbiamo assolutamente abbatterci, provando a continuare su questa strada, perché è la giusta via per il successo“.

Dopo aver parlato della squadra e del collettivo, ecco il riferimento al suo stato di forma. “Io mi sento alla grande. Ciascuno di noi lavora e si sacrifica anni e anni per vivere momenti come questi: abbiamo l’onore di difendere la maglia della Nazionale Macedone e dobbiamo dare tutto noi stessi per provare a battere la Spagna – dice il centravanti rosanero -. E’ vero, abbiamo perso tutte le partite fin qui giocate, ma non abbiamo mai sbagliato l’atteggiamento“, conclude il classe ’90.

CT Croazia, Cacic: “Sto seguendo Posavec, a breve potrei convocarlo in Nazionale Maggiore”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy