Nestorovski: “Macedonia, sono pronto ad affrontare Italia e Israele”

Nestorovski: “Macedonia, sono pronto ad affrontare Italia e Israele”

Il centravanti del Palermo sorridente nel ritiro della sua Nazionale: “Ci stiamo preparando a disputare queste due importanti sfide”.

Commenta per primo!

Negli ultimi giorni ha fatto più discutere l’epiteto usato da Fabio Caressa nei suoi confronti che il suo gol alla Sampdoria.

Ilija Nesotorvski non è uno di quei calciatori che seguono pedissequamente i giornali, né si fa scrupoli su cosa la gente o gli addetti ai lavori possano pensare di lui. Al classe ’90 interessa rispondere sul campo e cercare di dare il massimo: seppur coi suoi limiti, è riuscito fin qui a mettersi in evidenza con la maglia del Palermo, segnando tre dei quattro gol del campionato dei rosanero (il rimanente porta la firma di Rispoli). Quando ha sbagliato, ha ammesso subito i suoi errori, anche comportamentali.

Chiedo scusa ai tifosi della Sampdoria per il gesto di oggi. Non era mia intenzione offendere loro, ero preso soltanto dall’esultanza e dalla felicità per il gol segnato. Forza Palermo [Ilija Nestorovski dopo Sampdoria-Palermo, 2 ottobre]

Adesso i suoi pensieri confluiscono verso un’unica direzione: fare bene in Nazionale. Sono giorni, questi, importanti per la Macedonia, impegnata nel girone G di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Il percorso non è iniziato nel migliore dei modi, anzi: sconfitta per 2-1 a Scutari contro l’Albania. Ma tra il 6 e il 9 ottobre, la formazione di Angelovski avrà l’opportunità di rifarsi, affrontando prima Israele e poi l’Italia di Giampiero Ventura sempre a Skopje (capitale macedone). Senza Trajkovski, ma con un Nestorovski ispirato che affiancherà Goran Pandev, altra conoscenza del nostro calcio. “Ci stiamo preparando per la partita contro Israele, e poi domenica contro l’Italia”, ha voluto scrivere l’attaccante del Palermo sulla sua pagina ufficiale su Facebook.

Palermo: Nesto-boom, l’attaccante diventa idolo dei tifosi ed apre una pagina Facebook

LEGGI ANCHE

Diamanti: “A Palermo sto da Dio, me l’aveva detto anche Sirigu. De Zerbi ok, Nestorovski pure. Quella Cinquecento rosa…”

Palermo: infortunio Posavec. Nulla di serio, contro il Torino ci sarà

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy