Frosinone-Napoli, Ancelotti: “Obiettivo raggiunto, ma non abbassiamo la guardia. Mertens…”

Frosinone-Napoli, Ancelotti: “Obiettivo raggiunto, ma non abbassiamo la guardia. Mertens…”

Le dichiarazioni del tecnico azzurro Carlo Ancelotti al termine di Frosinone-Napoli

Il Napoli conquista la vittoria nella trentaquattresima giornata del campionato di Serie A contro il Frosinone e raggiunte la matematica qualificazione in Champions League.

Serie A, Frosinone-Napoli 0-2: ciociari ancora ko, in gol Mertens e Younes

Il tecnico degli azzurri Carlo Ancelotti, intervenuto ai microfoni di DAZN al termine del lunch match andato in scena allo Stadio Benito Stirpe, ha commentato la prestazione dei suoi e, in particolare, si è espresso sui due marcatori, Mertens e Younes: “Abbiamo fatto una buona partita, era importante vincere e dare segnali positivi. Così ci lasciamo da parte questo piccolo periodo negativo, ora proviamo a chiudere bene il campionato. Non dobbiamo abbassare la guardia, cercheremo di fare più punti possibili, il nostro obiettivo è arrivare a 80 punti. Nella crescita c’è un po’ più di cattiveria nelle finalizzazione, anche oggi abbiamo creato tanto, ci andiamo sempre vicino. Tanti pali? Dobbiamo concretizzare meglio, ma è vero che siamo la squadra che ha colpito più pali nella storia del calcio, non solo in quella di questo campionato (ride, ndr). Mertens lo vedo sempre bene, anche quando gioca male. Dà tutto, lavora molto per la squadra, mi piace molto il suo atteggiamento, anche quando si arrabbia e non gioca. Complimenti a lui che ha raggiunto Maradona, se lo merita per quel che fa. C’è nel futuro del Napoli? Sì, certamente sì. Quest’anno ha fatto bene, gestito al meglio ogni situazione. E’ un giocatore importante per l’atteggiamento che riesce a trasmettere ai compagni, al di là del campo. Younes veniva da un infortunio, è normale non avere continuità. Oggi ha mostrato quello che sa fare. E’ formidabile nell’uno contro uno, è per quello che deve essere utilizzato. La prossima stagione sarà quella della consacrazione per me”.

Calciomercato Napoli, nemo propheta in patria: Insigne ha deciso il suo futuro. Ancelotti e De Laurentiis…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy