Sampdoria, Quagliarella: “Rischiato grosso col Frosinone. Futuro? Non dipende da me”

Sampdoria, Quagliarella: “Rischiato grosso col Frosinone. Futuro? Non dipende da me”

L’intervista all’attaccante blucerchiato.

Commenta per primo!

“Manca sempre quel piccolo salto di qualità che se non c’è ti fa rimanere al palo, bisogna crederci non solo a parole. E se fai un campionato né carne né pesce non se lo ricorda più nessuno“. Queste alcune delle dichiarazioni rilasciate quest’oggi da Fabio Quagliarella al ‘Corriere della Sera‘.

Serie A: tabella corsa salvezza, tutte le partite per non retrocedere

Salvezza – “A volte la paura di sbagliare fa brutti scherzi, uno resta lì nel limbo sperando che succeda qualcosa, ma con l’esperienza impari a superarla. Abbiamo già sbattuto la faccia contro questo muro, prima della partita contro il Frosinone eravamo due punti sopra la zona retrocessione. Lì abbiamo cambiato atteggiamento”, ha aggiunto l’ex Torino e Napoli.

Affiatamento – “Se non ci fosse sintonia fra squadra e mister sarebbe davvero un bel problema. Il mister fa bene a insistere perché quello è il nostro modo di giocare. Sicuramente domenica avremo più spazi e la possibilità di esprimerci meglio rispetto alla partita contro il Chievo. Ovviamente la Fiorentina è una grande e ci sarà da soffrire. Se non riusciremo a vincere l’importante sarà non perdere”.

SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA

SERIE A, IL CALENDARIO E LE PROSSIME SFIDE SALVEZZA

Futuro – “In realtà dico sempre la stessa cosa, che non dipende solo da me. Ho ancora un anno di contratto qui e vorrei rimanerci, ma è anche vero che a fine stagione in genere si parla sempre con la società e si tirano le somme. Io sento la fiducia di tutti, dal presidente al direttore sportivo all’allenatore”, ha concluso Quagliarella.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy