Palermo: Edy Reja conteso tra Nigeria e Slovenia, ma c’è anche lui in lizza per il dopo-Ballardini

Palermo: Edy Reja conteso tra Nigeria e Slovenia, ma c’è anche lui in lizza per il dopo-Ballardini

L’esperto tecnico friulano incontrerà presto il presidente dell’Atalanta: ci sarà un addio. E’ pronto a ricominciare e sarebbe ben lieto di farlo in rosanero, già sua squadra dal 1968 al 1973.

Commenta per primo!

Un pool di allenatori drizza le antenne.

A breve la panchina del Palermo potrebbe liberarsi, a seguito di un rapporto già incrinato tra Zamparini e Ballardini. Decisivo, in questo senso, il ritorno in Sicilia da parte di Rino Foschi, direttore sportivo che il mese prossimo compirà 60 anni e che ha lavorato in viale del Fante fino al 2008. Sarà il suo parere che peserà quanto un macigno nell’individuazione del prossimo allenatore della Prima Squadra.

Palermo: Zamparini, o Foschi o Ballardini. Ecco cosa è successo tra i due nel 2014. Due i tecnici vagliati

Ai nomi già circolati nelle ultime ore (Oddo, Stellone, Baroni e Pioli), l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport‘, aggiunge anche Edy Reja, esperto tecnico che un passato in rosanero ce l’ha eccome: ha giocato come centrocampista alla Favorita a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. Reja si incontrerà venerdì con Percassi, numero uno dell’Atalanta. Il tecnico, in scadenza, non resterà anche perché sta valutando altre proposte, come il Palermo e due nazionali straniere: Nigeria e Slovenia. Zamparini e Ballardini, intanto, si vedranno tra domani e giovedì.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy