Palermo-Cittadella, sale la febbre dei tifosi rosanero: l’incasso sarà devoluto in beneficenza

Palermo-Cittadella, sale la febbre dei tifosi rosanero: l’incasso sarà devoluto in beneficenza

Tra poco più di 48 ore Palermo-Cittadella: i tifosi rosanero pronti a sostenere la squadra di Delio Rossi per il sogno Serie A

Manca, ormai, sempre meno a Palermo-Cittadella.

Tra poco più di 48 ore, i rosanero di mister Delio Rossi scenderanno in campo per affrontare gli uomini di Roberto Venturato, con l’obiettivo di scavalcare il Lecce in classifica – che contemporaneamente giocherà contro lo Spezia -, e conquistare la promozione diretta in Serie A: la gara, valida per la trentottesima, e ultima, giornata del campionato di Serie B, è in programma sabato 11 maggio alle ore 15:00 allo stadio “Renzo Barbera”, dove si attende un ritorno in massa della tifoseria palermitana.

Un gran numero di supporter palermitani, infatti, ha risposto all’appello del club di Viale del Fante di sostenere la squadra in un momento così delicato. L’invito delle vecchie glorie, come Javier Pastore, e soprattutto dei calciatori rosanero, che in questi giorni hanno ripetutamente cercato il supporto fisico e morale dell’intera città, è stato positivamente raccolto dai tifosi, che da martedì hanno inondato i tradizionali punti vendita Vivaticket per acquistare i tagliandi. La prevendita, infatti, prosegue al ritmo di seimila biglietti venduti al giorno al punto che dopo i primi due giorni sono già stati staccati oltre dodicimila tagliandi. Dunque, il primato di Palermo-Brescia, con oltre ventimila spettatori, potrebbe essere eguagliato e magari anche superato già in giornata.

VIDEO Palermo, Pastore invita i tifosi allo stadio: “Speriamo di andare in Serie A”

Del resto – scrive l’odierna edizione de ‘Il Secolo XIX’ -, la febbre fra i tifosi, cresce ogni momento di più, forse anche per le parole della nuova proprietà che ha annunciato la decisione di devolvere l’incasso di Palermo-Cittadella in beneficenza. Un forte e concreto segnale di vicinanza al club e alla squadra, che nel frattempo continua a lavorare a porte chiuse al ‘Tenente Onorato’ di Boccadifalco: ieri, inoltre, al termine dell’allenamento, allenatore e giocatori hanno incontrato in sala stampa la nuova proprietà che ha anche assistito ad alcune fasi delle esercitazioni tattiche alle quali non ha partecipato il capitano Ilija Nestorovski, che continua ad essere in dubbio, anche se Rossi spera di recuperarlo in extremis.

Cessione Palermo, Lucchesi: “Pronti piano A e piano B. Cosa accade se sfuma la promozione? Vi spiego…”

Giorni caldi anche per il futuro del Palermo, che domani giocheranno la partita più importante al TFN, dove si terrà la prima udienza in merito al deferimento presentato dalla Procura Federale lo scorso 29 aprile: corposa la memoria difensiva stilata dai legali che curano gli interessi della società di Viale del Fante, ovvero da Francesco Pantaleone, Francesca Trinchera, Gaetano Terracchio e Antonino Gattuso, che chiederanno al Tribunale Federale Nazionale di dichiarare inammissibile, nullo o comunque irregolare il deferimento in questione.

Palermo, la partita più importante si gioca al TFN: i punti salienti della memoria difensiva stilata dai legali del club rosanero

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13989255 - 1 settimana fa

    Si gioca alle ore 25?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy