Marcello Carli: “Palermo? Ho parlato con Baccaglini, potrei rimanere fermo. I loro problemi…”

Marcello Carli: “Palermo? Ho parlato con Baccaglini, potrei rimanere fermo. I loro problemi…”

Parla Marcello Carli, il primo candidato a diventare il ds del Palermo: “Voglio andare in un posto dove c’è anche casino, pochi soldi, ma in cui decido io” (IL VIDEO)

4 commenti

Non si può aspettare altro tempo. A Palermo ci sono delle scadenze da rispettare. La pazienza dei tifosi si è esaurita e a breve (entro fine mese) dovrà essere completata l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B.

Paul Baccaglini non ha mostrato fin qui alcun tipo di titubanza relativamente alla buona riuscita dell’operazione su cui lavora da diversi mesi e, nei giorni scorsi, ha anche incontrato quello che, a suo modo di vedere, sarebbe la prima scelta per rivestire i panni del direttore sportivo della società che si appresta a cominciare: Marcello Carli.

Lo stesso Carli ha indetto quest’oggi una conferenza stampa per salutare definitivamente l’ambiente dell’Empoli. Ecco quanto detto sul suo futuro: “Palermo? Ho avuto un colloquio col presidente. Zamparini? No, il presidente in pectore. Io non so dove andrò, ma potrei anche rimanere fermo. So dove ho sbagliato, ho delle caratteristiche: non posso subire le cose. Il mio modo di pensare mi porta ad essere o uno che pensa da visionario a cambiare il mondo, oppure a subire le cose. Se subisco le cose, non riesco a trasmettere niente a nessuno – ha detto -. Non so dove vado: se trovo un posto, anche di pazzi, anche difficile, che mi suscita emozione, ci vado. Non vado a cercare contratti. Fortunatamente mi posso permettere anche di restare a casa un anno o due. Tanto, più di un pollo non mangio… Dico ‘pollo’ per dare un senso. Io devo andare in un posto dove c’è anche del casino, anche pochi soldi, e su questo ci sono abituato, però dove posso pensare di poter determinare qualcosa: prendere l’allenatore, averci un rapporto, trasmettergli qualcosa. Quindi, io ho parlato con BaccagliniLì hanno altri problemi. La piazza palermitana è una piazza fantastica. Però lì devi fare le cose serie, senza raccontare le bischerate alla gente. Con il Palermo ci ho parlato, potrò parlare anche con altre persone. Per adesso la percentuale che io rimanga fermo è molto alta. Voglio migliorarmi, vedremo: non mi interessa della categoria e nemmeno del progetto, perché il progetto si fa giorno dopo giorno“.

Thais Souza Wiggers, Lady Baccaglini: “Palermo nel mio cuore, io e Paul…”

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Jolanda Busetta - 6 mesi fa

    Però pensandoci bene ! se come si pensa baccaglini e Zamparini ci stanno prendendo per i fondelli …baccaglini lo andrebbe a dire a Carli in un incontro di lavoro ?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dario Giacalone - 6 mesi fa

    voglio vedere se 20/25 anni fa avrebbero fatto tutta sta messa in scena…ad oggi non sembra altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nick - 6 mesi fa

    ecco ..tralasciando carli il fatto che nel frattempo mz incontri gli allenatori è indice che non cambierà nulla e che difficilmente gente affermata accetterà palermo..avremo i soliti outsider che non hanno nulla da perdere e magari strappano il contratto della vita..
    se fai le cose seriamente pigli il ds e poi quello sceglie allenatori e giocatori..ma queste ormai sono cosa assurde per palermo per colpa dell’innominabile che vuol fare tutto lui e con risultati indecenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonello Provenzano - 6 mesi fa

    Praticamente, quello che i giornali indicano come il possibile DS se Baccaglini dovesse prendere le redini dice apertamente che Zamparini e Baccaglini stanno prendendo per il culo i tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy