La Repubblica: Zamparini-Lemic-Pinhas Zahavi e il Chelsea, il Palermo diverrà punto di passaggio per calciatori?

La Repubblica: Zamparini-Lemic-Pinhas Zahavi e il Chelsea, il Palermo diverrà punto di passaggio per calciatori?

La ricostruzione fornita da ‘La Repubblica’.

5 commenti

La cima della piramide

Il vento dell’Est soffia tra i corridoi della sede del club rosanero. Come documentato alcuni giorni fa dalla nostra redazione, la scelta del nuovo allenatore del Palermo (Guillermo Barros Schelotto) sarebbe figlia di un rapporto di stretta consulenza, che si protrae da diverso tempo, tra Maurizio Zamparini e il noto procuratore e intermediario serbo Vlado Lemic, collaboratore di Davor Curkovic, agente di Mato Jajalo e Uros Djurdjevic.

Approfondisci: Palermo: il vento dell’Est e l’ombra del Chelsea di Abramovich sul club di Zamparini. Chi c’è dietro le recenti operazioni di calciomercato

Mijatovic – Il forte legame tra il patron friulano e il management serbo è lo stesso che ha portato all’insediamento in società di Predrag Mijatovic. O meglio, quasi insediamento, dato che – nella giornata di ieri – Zamparini ha precisato il mandato dell’ex direttore sportivo del Real Madrid dovrebbe avere inizio a partire da giugno prossimo. Dietro l’arrivo del dirigente montenegrino, si intravedono i grandi manovratori del calcio internazionale, manager e procuratori di calciatori. Una piramide in cima alla quale c’è un ex giornalista israeliano: tale Pinhas Zahavi.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. BBRN - 1 anno fa

    A pensar male si fa peccato….ma a volte….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MZ.vaivia - 1 anno fa

    Ci mancava solo lo speculatore finanziario eb reo…
    Che brutta fine che ha fatto il mio Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MZ.vaivia - 1 anno fa

    che schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nick - 1 anno fa

    scusate perchè ora che siamo???????ormai acquisti e partenze hanno tempistiche imbarazzanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Louie15 - 1 anno fa

      Sì, ma al massimo queste figure erano accessorie all’ego smisurato di Zamparini, una volta che se li mette dentro casa le cose sono due: o molla tutto o lo fanno mollare. Questi sono delinquenti, non c’è bisogno di Repubblica per capirlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy