Dario Baccin va all’Inter: tutte le scoperte al Palermo del ‘mago’ dei giovani

Dario Baccin va all’Inter: tutte le scoperte al Palermo del ‘mago’ dei giovani

Dario Baccin lascia il Palermo dopo cinque anni: si accasa all’Inter, dove è ben stimato da Piero Ausilio. Ecco le scoperte del dirigente piemontese in rosanero.

1 Commento

Addio Baccin

Un percorso durato cinque anni e che, più che portare risultati in termini di titoli, ha permesso al Palermo di avere una struttura logica a livello giovanile.

Dario Baccin, insieme all’aiuto dei suoi collaboratori (tra cui spicca ovviamente Sandro Porchia), è riuscito a riorganizzare l’assetto del vivaio rosanero, creando i presupposti per una crescita esponenziale di tutti i ragazzi che vi lavoravano. Giovani che, attraverso la metodologia di lavoro del dirigente di Novara, hanno avuto modo di comprendere quale fosse la strada giusta da seguire per essere al più presto pronti per il salto in Prima Squadra. Sì, perché al di là delle vittorie di coppe e di campionati, l’obiettivo del vivaio è e deve essere quello di fornire il maggior numero di calciatori alla squadra A. Grazie a Baccin, il settore giovanile è divenuto un serbatoio cui attingere nei momenti di bisogno. E la Prima Squadra, in tempi recenti, ha dimostrato in diverse occasioni di necessitare di una mano.

Oggi si parla di Baccin quale ex dirigente del Palermo. Domenica 18 giugno 2017, subito dopo la partita persa dall’Under-17 contro l’Inter l’annuncio ufficiale: “Lascio perché non c’erano più le condizioni per lavorare in autonomia“. Andrà all’Inter di Suning che si ritroverà ad avere un attento scopritore di talenti: ecco la lista delle sue scoperte.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Roberto Rosanero - 4 mesi fa

    Gia si sapeva

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy