Centro Sportivo: Palermo-Comune di Carini, nuovo scontro. I dettagli

Centro Sportivo: Palermo-Comune di Carini, nuovo scontro. I dettagli

Ci risiamo, nuove polemiche tra il Comune di Carini e il Palermo Calcio in merito alla realizzazione dell’impianto.

3 commenti

“Da Palermitano doc e da tifoso del Palermo non posso che essere deluso nei confronti del Palermo Calcio e del Presidente Zamparini in quanto dopo sei mesi dall’approvazione in consiglio comunale della variante, che avrebbe consentito al Palermo Calcio di costruire un centro sportivo nel territorio di Carini, non abbiamo avuto più notizie a riguardo da parte di nessuno che rappresenti la società”. Parola di Luca Senapa, consigliere comunale di Carini. Il Comune del luogo avrebbe accusato il Palermo di non aver dato più risposte in merito alla realizzazione del Centro Sportivo; accuse alla quale il club di viale del Fante avrebbe risposto puntando il dito contro un presunto aumento dei contributi di costruzione. Già, perché lo scorso 9 aprile il consiglio comunale di Carini aveva approvato le nuove misure aumentando tale quota percentuale dallo 0,5 al 5,5%: una percentuale legata alle concessioni per costruzioni o impianti destinati ad attività turistiche, commerciali e direzionali, oltre che ad attività ricreative e/o sportive. E tra queste rientrava, dunque, il progetto presentato dal Palermo Calcio nel 2013. Ma la variazione in questione risulta necessaria, in quanto effetto di una legge di tredici anni fa.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gianpiero Parrinello - 2 anni fa

    Siete fissati con sto centro commerciale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Andrea Giamporcaro - 2 anni fa

    Ragazzi non avete capito che questo ci prende solo per il culo?! Gli interessava fare il centro commerciale STOP. Fare soldi è la sua unica priorità!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cristian Ralli - 2 anni fa

    Gli è andata bene con il centro commerciale ( terreno agricolo regalato e poi fatto diventare urbano ) e per questo voleva lo stesso favore a Carini. Per non parlare dello stadio, costruzione a senso suo da compensare con costruzioni edilizie intorno ad esso da vendere per ripagarsi le spese. Ormai lo hanno sgamato pure le pietre. Ecco perchè adesso non spende più soldi, è finito il suo entusiasmo …. imprenditoriale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy