Calciomercato Palermo, intrigo Sampdoria-La Gumina: non c’è ancora intesa tra i club. La situazione…

Calciomercato Palermo, intrigo Sampdoria-La Gumina: non c’è ancora intesa tra i club. La situazione…

Braccio di ferro tra i due club per la cessione del cartellino del giovane bomber: la proposta della Sampdoria non soddisfa ancora la dirigenza rosanero. C’è distanza tra domanda e offerta e la trattativa è adesso in stand by, il Palermo si guarda intorno e le pretendenti per il talentuoso classe 1996 non mancano…

Una via di mezzo tra un braccio di ferro ed una partita a scacchi.

In palio c’è il futuro di Nino La Gumina. La fumata bianca sembra sempre dietro l’angolo ma alla fine non arriva mai.

La trattativa tra le parti, che va avanti da settimane, si è intensificata in modo consistente negli ultimi giorni.

Sampdoria, Palermo ed entourage del calciatore a negoziare in modo fitto.

Alla ricerca di un punto di convergenza ideale che possa conciliare interesse e volontà di tutti i soggetti coinvolti. Società blucerchiata che si è mossa in modo solerte e tempestivo, come vi avevamo documentato qualche giorno fa, e sembrava aver sbaragliato la pur folta concorrenza.

http://www.mediagol.it/palermo/calciomercato-palermo-la-serie-scopre-la-gumina-tutti-pazzi-nino-la-mossa-della-sampdoria-la-valutazione-zamparini/

Bologna, Udinese, Atalanta, Sassuolo, Torino, Empoli. Sondaggi più o meno interlocutori, se si eccettua la mossa perentoria con tanto di offerta ufficiale proprio del club toscano che ha provato ad inserirsi a trattativa in corso tra doriani e rosanero.

http://www.mediagol.it/palermo/calciomercato-palermo-brilla-il-gioiello-la-gumina-lincontro-con-la-sampdoria-lofferta-di-sabatini-il-pressing-dellempoli-torino-e-bologna/

Tanti gli attori protagonisti in questa intricata vicenda di mercato: Sabatini, Romei, Osti, Foschi e l’entourage che fa capo a Claudio Vigorelli che cura gli interessi del talentuoso attaccante nato a Palermo, autore di dodici gol in stagione a suggello di una crescita tecnico-tattica esponenziale.

Summit, incontri, tanti piccoli step. Dai 6 milioni più il cartellino di Gabriele Rolando all’uscita di scena dell’esterno ex Latina dalla trattativa. L’offerta della Sampdoria ha progressivamente cambiato dimensioni e connotazione con il Palermo che esigeva monetizzare il più possibile il cartellino del suo gioiello, con notevoli margini di crescita in prospettiva, oggetto di attenzioni di numerose società di massima serie. (LEGGI QUI)

La stima di Giampaolo, la storia ed il fascino della Sampdoria, il palcoscenico della Serie A.

L’opportunità di forgiare il suo bagaglio tecnico alle dipendenze di un tecnico dal calcio audace e propositivo, ideale per esaltare le caratteristiche e completare la maturazione tattica di un giovane bomber in rampa di lancio.

Presupposti ideali per il classe 1996, entusiasta della sua nuova possibile destinazione sotto la Lanterna. L’intesa contrattuale presto definita sulla base di un quinquennale impreziosito da vari bonus legati a presenze gol ed eventuali convocazioni in Nazionale.

Sei milioni più due di bonus l’offerta della Sampdoria al Palermo. Otto più due la richiesta iniziale del patron Zamparini. I summit che si susseguono i blucerchiati che alzano leggermente l’asticella fino a sfiorare i sette milioni più i soliti due di bonus legati al perseguimento di obiettivi collettivi ed individuali in stagione.

Forte dell’interessamento sempre vivo di numerose altre pretendenti, il Palermo non si accontenta e vuole definire l’operazione solo alle sue condizioni.

Ieri doveva essere il giorno della chiusura dell’operazione ma è arrivata una fumata grigia e non si è riusciti a trovare un’intesa. Le parti, al momento, restano ancorate su una distanza non incolmabile ma ancora significativa.

L‘Empoli ha approfittato dell’impasse della trattativa tra i due club ribadendo che la sua offerta ufficiale (6,5 più bonus) è sempre valida e suscettibile di rilancio.

La destinazione toscana non è certo in cima alle preferenze del ragazzo che comprensibilmente freme in attesa di conoscere il suo destino. Occhio a Sassuolo e Torino che seguono con interesse l’evolversi della vicenda e sono pronte, dopo i sondaggi effettuati nei giorni scorsi, qualora le contingenze di mercato lo suggerissero, a formulare un’offerta che possa avvicinarsi alla cifra richiesta dal club rosanero.

La Sampdoria, nonostante la brusca frenata e il momentaneo stallo, resta in assoluta pole position per acquistare il cartellino del bomber classe 1996. Il rapporto cordiale e di stima reciproca tra Zamparini e Walter Sabatini potrebbe costituire una chiave significativa, così come è possibile che un contatto nelle prossime ore tra il numero uno rosanero ed il presidente blucerchiato, Massimo Ferrero, possa sbloccare una trattativa che si è inopinatamente complicata in dirittura d’arrivo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alchex - 3 mesi fa

    Zamparini si sta vendendo anche le mutande. La Gumina dovrebbe essere il giovane su cui rifondare il Palermo. Ma in assenza di un progetto tecnico ci si accontenta dell’uovo oggi anziché la gallina domani. Poi non ci lamentiamo se come Belotti domani il calciatore varrà 10 volte quelle cifre.
    I ricorsi privi di sostanza giuridica servono solo a gettare fumo negli occhi ai tifosi mentre lui tiene una città di 1 milione di abitanti in Serie B…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol