Calciomercato Palermo: Cigarini difficile, Scozzarella-Tachtsidis piste calde. Rossettini…

Calciomercato Palermo: Cigarini difficile, Scozzarella-Tachtsidis piste calde. Rossettini…

Settimane calde per il mercato dei rosanero: tutto passerà dalla cessione di Vazquez, ma Foschi è consapevole che non si può attendere di trovare la giusta collocazione al Mudo prima di iniziare ad allestire l’organico dell’anno prossimo.

1 Commento

In un mese e mezzo si è assistito a un immobilismo preoccupante.

Il Palermo è, tra le venti di Serie A, che ha maggiore bisogno di fare mercato e invece non indugia a temporeggiare. Rino Foschi ha giocato fin qui su due binari: non ha messo da parte i rosanero, anche se continua a lavorare (e continuerà a farlo in qualità di consulente esterno) per il Cesena. Il dirigente romagnolo si è accorto quanto sia dura la sfida che Zamparini gli ha chiesto di affrontare: dovrà allestire un organico all’altezza con fondi ridotti e tenendo conto degli addii altisonanti cui si è assistito (Sorrentino e Maresca), si assisterà (Vazquez, Lazaar e Gilardino) e si potrà assistere (Gonzalez e Hiljemark).

Calciomercato Palermo: dalla difesa all’attacco, chi resta e chi va. In mediana c’è solo Jajalo

Una formazione che presenta falle da tutte le parti, che imbarca acqua sia da poppa che da prua. E’ necessario intervenire e farlo al più presto con innesti mirati e di esperienza, la dote che – a una squadra orfana dei già citati ex senatori – latita in viale del Fante. Ballardini vorrebbe dir la sua, anche perché sarà lui a dover allenare l’organico che gli verrà messo a disposizione. Una priorità per il tecnico ravennate sarebbe acquistare un playmaker di spessore, considerato un punto cardine del suo credo calcistico. Il nome l’avrebbe già fornito (quello di Luca Cigarini), ma la società – che inizialmente aveva pensato a una possibile fattibilità dell’operazione – si è convinta che sia veramente difficile poter strappare il classe ’86 ai bergamaschi: in primo luogo per il prezzo del cartellino (a cui dovrà andare ad aggiungersi l’ingaggio del giocatore), secondariamente per via delle ambizioni di Cigarini stesso che avrebbe fatto sapere di volersi muovere solamente per sposare progetti più ambiziosi di quello atalantino. Ci sarebbe l’interesse della Fiorentina, ipotesi che l’ex Napoli gradirebbe particolarmente.

Se non a Cigarini, a chi affiderà le chiavi del centrocampo Rino Foschi? Le piste ScozzarellaTachtsidis rimangono calde e sullo sfondo ci sarebbe anche l’ipotesi Gazzi.

Ag. Gazzi: “Palermo? Sarebbe un’ipotesi gradita”

In difesa i conti si faranno una volta che Giancarlo Gonzalez tornerà dalle vacanze in America Centrale. Il Pipo avrebbe fatto intendere di voler compiere il salto di qualità e di essere propenso a un trasferimento nel corso di questa estate. Il Bologna non è proprio una destinazione in cima alla lista delle preferenze, ma il costaricense sarebbe disposto anche a diventare rossoblù: nell’affare rientrerebbe Rossettini che intanto è stato convocato per il ritiro della squadra di Donadoni. A complicare l’operazione solo il conguaglio economico che i felsinei dovranno riconoscere al Palermo: Zamparini intenderebbe incassare circa 4 milioni e il cartellino di Rossettini.

Per la porta, infine, si andrebbe verso un’unica direzione: nelle ultime ore si starebbero intensificando i contatti con l’entourage di Pegolo, portiere classe ’81 in uscita dal Sassuolo.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. lezagaresr_512 - 11 mesi fa

    Ma davvero pensate che Zamparini possa prendere gente del calibro di Cigarini dopo che si vuole sbarazzare di Gilardino? Ma quando mai! Cerchiamo gli scarti degli altri (Gazzi e Tachtsidis) o gente buona solo per la B come Scozzarella…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy