PALERMO-FOGGIA 1-2, LE PAGELLE DI MEDIAGOL. I Rosa crollano al Barbera e si allontanano dalla vetta

PALERMO-FOGGIA 1-2, LE PAGELLE DI MEDIAGOL. I Rosa crollano al Barbera e si allontanano dalla vetta

Il Palermo viene battuto al Barbera dal Foggia per 2-1 e scivola al secondo posto dietro il duo di testa Empoli-Frosinone. A preoccupare oltre alla sconfitta è l’involuzione della squadra che sembra arrendersi alle prime difficoltà. Peggiore in campo Coronado, migliore…
Clicca per leggere le pagelle di Mediagol.

di Mediagol81, @Mediagol

DIFESA

Di Fabrizio Anselmo
Il Palermo viene sconfitto 2-1 al Barbera dal Foggia e continua a perdere punti preziosi tra le mura amiche. Le prossime partite contro Perugia, Pro Vercelli e Ascoli saranno fondamentali per rosicchiare qualche punto perso per strada, ma prima occorre ritrovarsi.

POSAVEC 5
Bucato dal siluro centrale di Duhamel, sfiora solamente la grande conclusione di Kragl pur trovandosi in buona posizione. Non manca nemmeno in questa partita la specialità della casa, ovvero la respinta corta dentro l’area piccola su un cross che doveva essere solamente appoggiato in calcio d’angolo. Per dovere di cronaca anche un’ottima parata su un tiro ravvicinato ma centrale di Greco.

DAWIDOWICZ 5
Impreciso in fase di impostazione dove le sue verticalizzazioni risultano spesso approssimative, va in confusione con tutta la retroguardia non appena il Palermo rimane in dieci.

BELLUSCI 5,5
Sostituisce Struna nel ruolo di leader e prova a fare la sua partita ma soffre sul finale la mancanza di copertura del centrocampo.

SZYMINSKI 5
Respinge i palloni che gli capitano davanti senza mai rischiare la giocata ma non risulta mai decisivo. LA GUMINA (dal 42′ s.t.) S.V. una sponda che meritava maggiore fortuna e nulla più.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Crazyhorse - 6 mesi fa

    A me moreo pare proprio una pippa, meglio dare fiducia a la gumina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. salbar - 6 mesi fa

    Questa volta è Tedino ad avere responsabilità: oltre a ostinarsi a schierare Posavec (per andare in A abbiamo bisogno di un portiere che pari il parabile e non l’impossibile) riesce a regalare per 60 minuti un uomo agli avversari mettendo la difesa a 3. Tra l’altro non disponendo del terzetto titolare. Se fosse passato a 4 avremmo sfruttato un uomo in più nel mezzo lasciando a Coronado compiti offensivi. Non l’ha fatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy