CT Irlanda del Nord duro con Lafferty: “Trovati un club serio! Almeno quando giocavi a Palermo…”

CT Irlanda del Nord duro con Lafferty: “Trovati un club serio! Almeno quando giocavi a Palermo…”

Kyle Lafferty è ufficialmente un giocatore svincolato. Il ct dell’Irlanda del Nord avvisa il classe ’87: “Ha bisogno di giocare con un club serio, non posso essere la sua baby-sitter! Quando era al Palermo…”.

8 commenti

Che intenzioni ha Kyle Lafferty? Quasi fosse un giovane calciatore da disciplinare e richiamare all’ordine, il centravanti classe ’87 ha ricevuto una “ramanzina” pubblica dal commissario tecnico dell’Irlanda del Nord.

Tutti conosciamo la storia del ragazzo di Enniskillen. Da quando ha lasciato il Palermo (nell’estate del 2014) si è reso protagonista di un caso abbastanza singolare: vera e propria meteora nelle squadre di club (è andato al Norwich, quindi in Turchia con il Caykur Rizespor e infine al Birmingham), Lafferty è sempre rimasto il vero e proprio leader della sua Nazionale, trascinata a suon di gol, assist e generosità fisica (guardare il suo rendimento agli ultimi Europei per credere).

Ma adesso, alla soglia dei 30 anni (li compirà il 16 settembre), il suo ct, Michael O’Neill, lo richiama all’ordine e lo fa pubblicamente. O’Neill insiste sul fatto che Lafferty, adesso che è un giocatore svincolato (terminato il periodo di contratto col Norwich), debba trovarsi una sistemazione… seria.

“Kyle Lafferty ha bisogno di giocare e gliel’ho detto chiaramente in una conversazione privata che ho avuto con lui di recente – ha sottolineato il ct della nazionale nordirlandese -. Che non guardi ai soldi, bensì all’impiego: deve capire che uno come lui non può non giocare con continuità. Ha 29 anni, la sua condizione fisica è ottima e può giocare tranquillamente per altri quattro o cinque anni, forse di più, ad alti livelli – prosegue -. Ma deve capire che, in estate, dovrà trovarsi una squadra che gli possa permettere di giocare a calcio seriamente, perché negli ultimi tre anni non l’ha fatto, almeno nelle squadre di club. Da nessuna parte, dopo l’addio al Palermo, ha disputato un numero sufficiente di match con il proprio club. E questo scenario non è affatto semplice da gestire per noi della Nazionale“.

Già, perché Lafferty continua ad essere convocato nella Nazionale Maggiore dell’Irlanda del Nord: venerdì 2 giugno affronterà la Nuova Zelanda in amichevole, mentre sabato 10 giugno l’Azerbaigian nella sesta giornata del girone C di qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia 2018.

GIRONE C

Germania 15
Irlanda del Nord 10
Repubblica Ceca 8
Azerbaigian 7
Norvegia 3
San Marino 0

Questo, nonostante un impiego non continuativo con il suo club. “Ai tempi del Palermo – prosegue O’Neillstava bene, aveva vissuto una stagione importantissima, segnando e giocando tanto. Poi è voluto andare al Norwich e da lì in poi è successo quel che è successo. Adesso che è ufficialmente un calciatore svincolato, sa che la prossima decisione che prenderà sarà troppo importante per il prosieguo della sua carriera, della sua vita“.

Kyle Lafferty festeggia il gol siglato contro il Trapani nel derby del 9 novembre 2013
Kyle Lafferty festeggia il gol siglato contro il Trapani nel derby del 9 novembre 2013

“La sua situazione può diventare preoccupante. Perché non posso fargli da baby-sitter – aggiunge il ct -. Ogni calciatore è tenuto a venire qui, in Nazionale, in forma: non è mia responsabilità far recuperare la condizione ai calciatori solo dopo che ci raggiungono. Altrimenti perdiamo tempo. E’ il suo caso. L’impegno di Lafferty deve essere quello di presentarsi in Nazionale al meglio, e non iniziare a lavorare da quando ci raggiunge in poi“.

In merito al futuro di Lafferty, circolano diversi rumors, ma sembrerebbe che ancora il nord-irlandese non abbia deciso. I tifosi del Palermo lo vorrebbero nuovamente in rosanero, ma ad oggi – al di là di una sua candidatura – non vi sarebbe nulla di concreto. Tralasciando il fatto che un vero e proprio uomo mercato (escluso Zamparini) non è presente in viale del Fante.

APPROFONDISCI Kyle Lafferty: “Via da Palermo a causa di Zamparini, adesso vorrei tornare in rosa!”

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Peppe Narisi - 4 settimane fa

    Sarebbe bello se tornasse. …. è da prendere subito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Francesco Manzella - 4 settimane fa

    Nestorovski non credo che rimarrà, qualora dovesse restare sarebbe una bella coppia con Lafferty.
    Vediamo cosa intendono fare Baccaglini e lo staff

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ancona Rosario - 4 settimane fa

    C’era la possibilità di venire a Palermo e non l’hanno fatto in serie B farebbe comodo ma si sa che quando c’è il calcio mercato si parte con Cristiano Ronaldo Messi Benzema e si finisce che arrivano Totò u pazzu Mimiddu u sciancato e Vice’ Peri Tuorti.
    Una società seria fa un programma a lunga durata di 4 5 anni e porsi dei traguardi e se c’è possibilità continuare a certi livelli non paragonabili a dei club blasonati ma di seconda fascia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Salvatore Perriera - 4 settimane fa

    Se c’e la pur minima possibilità di riprenderlo lo si faccia perché con nestorosky (ammesso che resti)e i cross di Rispoli in serie B e’un trio da risalita sicura ..oltre categoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Massimo Di Gregorio - 4 settimane fa

    Se si deve trovare un club serio allora è meglio che non viene a Palermo. Ormai pure all’estero ridono di questa società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Lo Secco - 4 settimane fa

    Riprendiamo subbitu senza mancu pensarece

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Salvo Farina - 4 settimane fa

    Nestoroski e Lafferty un tandem da 40 goal.. Forza Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marco Montana - 4 settimane fa

    Io lo riprenderei

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy