Milan, Amelia: “Reina? Donnarumma è un patrimonio per i rossoneri. Gattuso? Ha un cuore grande” E su Sarri…

Milan, Amelia: “Reina? Donnarumma è un patrimonio per i rossoneri. Gattuso? Ha un cuore grande” E su Sarri…

L’ex portiere del Milan Marco Amelia ha commentato il momento positivo dei rossoneri e l’interesse del club nei confronti di Pepe Reina.

di Mediagol8, @Mediagol

Marco Amelia, ex portiere del Milan, ha commentato ai microfoni di ‘RMC Sport’ l’interesse manifestato dal club di Li Yonghong nei confronti di Pepe Reina e la possibilità che l’estremo difensore del Napoli, una volta vestita la maglia rossonera, faccia da riserva a Gigio Donnarumma.

Valuterei prima l’ufficialità delle notizie. Difficile adesso pensare già ad un accordo. Ci sta che lui abbia fatto due chiacchiere con qualche club essendo in scadenza di contratto, però Donnarumma al Milan rappresenta un patrimonio. Di sicuro un portiere dell’esperienza di Pepe farebbe bene alla crescita di Gigio. Non so cosa voglia fare in futuro, ma è chiaro che parlare con un club di livello mondiale come il Milan è assolutamente normale. Dipenderà anche dalla volontà del club rossonero.

Milan, Mirabelli: “Abbiamo avvisato il Napoli nei giorni scorsi e ora vogliamo sentire l’agente di Reina. Su Gattuso dico…”

L’estremo difensore, che ha vestito la maglia del Milan dal 2010 al 2014, si è inoltre espresso a proposito del rendimento da allenatore dell’ex compagno di squadra Rino Gattuso, oggi alla guida dei rossoneri:
Prima c’era un allenatore comunque bravo che ha iniziato l’anno con una realtà del tutto nuova. Andavano trovati gli equilibri all’interno dello spogliatoio, poi però quando i risultati non arrivano diventa tutto più difficile. Ora c’è un tecnico che conosce molto bene l’ambiente e anche grazie a questo è tornata quella serenità che mancava. Ho sempre pensato che il Milan avesse delle qualità individuali importanti e che mancasse in esperienza. Prendeva troppi gol e adesso la situazione è cambiata. Ci sono bravi ragazzi in questa squadra, penso a Bonucci e a Montolivo che sono stati in grado di rasserenare il gruppo e ricominciare a farlo rendere al meglio. Gattuso ha un cuore enorme. Al termine della semifinale mondiale del 2006 contro la Germania, se ne stava piegato a terra in lacrime per la forte emozione. Era stato un risultato incredibile e il suo pensiero andava ai suoi conterranei emigrati, forse più felici di chi era rimasto nel nostro Paese. Quel momento mi ha fatto capire che di fronte non avevo solo un grande giocatore, ma anche un grande uomo. Di aneddoti da raccontare comunque ce ne sarebbero tanti altri. Di sicuro Rino ha appreso da tutti gli allenatori che lo hanno guidato in carriera.

Milan, Shevchenko: “Gattuso per molti è una sorpresa, ma per me no. Su Cutrone e Bonucci dico…”

A proposito di allenatori, Marco Amelia ha detto la sua anche riguardo al recente episodio di cui è stato protagonista il tecnico del Napoli Maurizio Sarri, il quale, in sala stampa, a seguito del match contro l’Inter, ha risposto ad una domanda postagli da una giornalista con una battuta sessista:
Se n’è parlato anche troppo. Al di là dell’allenatore partenopeo, a questi livelli non si può sottovalutare l’importanza della comunicazione, in ogni ambito. Io l’ho vissuto in prima persona quando ho smesso di giocare e ho capito quanto questo sia un fattore fondamentale. Quanto detto da Sarri macchia la sua immagine. Penso ai miei allenatori del passato: Lippi, Capello, Allegri, Mourinho. Tutta gente che sulla comunicazione ha sempre lavorato molto.

Napoli, Sarri contro la giornalista: “Scudetto compromesso? Non ti mando a fare in c**o perchè sei una donna…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy