Empoli, La Gumina: “Ho detto subito sì alla proposta, ho tante ambizioni. Il mio idolo…”

Empoli, La Gumina: “Ho detto subito sì alla proposta, ho tante ambizioni. Il mio idolo…”

Le prime parole dell’ex attaccante rosanero Nino La Gumina, trasferitosi a titolo definitivo all’Empoli, a margine della conferenza stampa di presentazione

Nino La Gumina è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Empoli.

Il centravanti nato e cresciuto a Palermo, dopo aver fatto una lunga trafila con il club rosanero dai pulcini fino alla prima squadra – con la quale ha collezionato 34 presenze e 12 reti nell’ultima stagione in Serie B -, si è trasferito all’Empoli per una cifra intorno ai 9 milioni di euro, a fronte di un contratto valevole sino al 2023.

A margine della conferenza stampa di presentazione, l’attaccante palermitano ha spiegato le ragioni che lo hanno condotto a scegliere, tra i diversi club di Serie A che lo avevano messo nel mirino, quello toscano:
Le sensazioni sono bellissime, far parte di questa squadra è una grande emozione. La trattativa è stata lunga, ma dopo che ho parlato con il direttore ed il presidente ho subito scelto Empoli. Il mio idolo sin da quando sono bambino è Del Piero, adesso sono qua e voglio giocarmi le mie carte con l’Empoli. Ho tante ambizioni, vogliamo salvarci ma anche fare qualcosa in più. Spero di fare bene con questa squadra. Conoscevo da tanti anni il progetto per i giovani dell’Empoli, quando è arrivata la proposta ho subito detto di sì. La scelta? Ero a Milano da solo in un hotel, per 20 minuti ho pensato alla scelta migliore. Dopo tanti ragionamenti ho scelto Empoli. Con Accardi abbiamo solo trattato in dialetto (ride, ndr)”.

Foschi: “Cessione La Gumina? Non ho creato aste, l’Empoli ha fatto un grande colpo. Ferrero…”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 2 mesi fa

    Se il Palermo fosse riuscito ad andare in serie A, lui sarebbe stato al centro di un progetto? Non ne sono sicuro… penso che abbia fatto bene a scegliere l’Empoli. Non sarà facile per i toscani, ma giocare con Caputo e Zajic, alle dipendenze di Andreazzoli, potrà solo migliorare ancora e, spero, mettersi in mostra. Nino merita di diventare uno dei più importanti attaccanti italiani

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol