Cremonese, Tesser: “Siamo tra le outsider, i punti che abbiamo sono meritati. Germán Denis…”

Cremonese, Tesser: “Siamo tra le outsider, i punti che abbiamo sono meritati. Germán Denis…”

Le parole del tecnico della Cremonese, Attilio Tesser, sul ruolo della sua squadra all’interno del complesso campionato di Serie B.

Commenta per primo!

Il tecnico della Cremonese, Attilio Tesser, si è espresso in un’intervista concessa a TuttoB.com a proposito del complesso campionato di Serie B, che vede la sua squadra a tre punti dalla vetta.

Siamo molto contenti. I punti che abbiamo conquistato sono meritati. Però la classifica è corta, tante squadre sono raccolte in un fazzoletto di punti. Il campionato è ancora da decifrare. Noi siamo partiti per fare bene, ma le risposte le può dare solo il campo. Finora i risultati ci stanno dando ragione. Il fatto che siamo la quarta difesa del campionato è certamente un dato certamente positivo. Le fondamenta nascono da lì. Bisogna essere equilibrati e avere una fase difensiva importante, senza però limitarsi a quello. Noi siamo anche una squadra che sviluppa un calcio propositivo. Saper coniugare entrambe le fasi è basilare. Dobbiamo proseguire su questi binari: parlare poco e lavorare tanto.
Palermo, Bari, Frosinone e Parma credo che siano le squadre favorite per la promozione, hanno fatto investimenti importanti, costruendo organici straordinariamente competitivi. Dietro queste quattro squadre, di grande livello, c’è un gruppo di outsider nel quale rientra anche la Cremonese. Ad ogni modo, è un campionato in cui l’equilibrio regna sovrano: non ci sono squadre ʿmaterassoʾ e i valori sono molto vicini. Direi che definirlo mediocre sia un po’ ingeneroso… Indubbiamente, però, il livello è calato rispetto agli anni passati. La flessione procede di pari passo con il ridimensionamento generale del calcio italiano, che parte dalle Nazionali.

A proposito dei singoli che in questo inizio di stagione sono scesi in campo:
Paulinho è il valore aggiunto della squadra, è un giocatore di alto livello che è andato a completare un reparto composto, eccezion fatta per Mokulu, che aveva sempre giocato titolare fornendo un ottimo contributo. La sua fisicità ci ha permesso di giocare in un certo modo, adesso che si è infortunato la sua sarà un’assenza pesante.. Scappini e Brighenti sono degli esordienti che stanno dimostrando di valere la categoria, ma ad inizio stagione erano incognite. Di Antonio Piccolo sono contento, è un giocatore versatile, estroso, di grande qualità: ha le caratteristiche adatte per ricoprire quel ruolo dietro le punte.

In vista del mercato di gennaio, dei rumors avvicinano alla Cremonese l’attaccante argentino Germán Denis:
Sono notizie che leggo, ma credo sia prematuro parlarne. Di sicuro, la società sta lavorando per trovare un attaccante di spessore. Vedremo chi arriverà a gennaio…

Calciomercato Cremonese: Mokulu fa crack, c’è German Denis ad un passo. I dettagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy