Udinese-Hellas Verona, Gotti: “Gialloblù sorpresa del campionato, daremo il meglio. De Maio out”

Udinese-Hellas Verona, Gotti: “Gialloblù sorpresa del campionato, daremo il meglio. De Maio out”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico dei friulani Luca Gotti alla vigilia di Udinese-Hellas Verona

Parola a Luca Gotti.

L’Udinese affronterà domani, nel lunch match della ventiquattresima giornata di Serie A, l’Hellas Verona.

Il tecnico dei friulani, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell’impegno casalingo, ha parlato del momento che i suoi, che non vincono da quattro giornate, stanno vivendo: “La squadra nelle scorse gare è stata propositiva, ha cercato di vincere anche quelle partite che sulla carta sembravano più difficili. Dobbiamo avere la forza di continuare a fare lo stesso. Verosimilmente, se uno fa le cose con criterio e prova a tirare fuori il meglio, questo tipo di impegno alla fine viene premiato. Nessun calcio di rigore? Il calcio è stranissimo… Nelle prime partite la nostra squadra aveva una produzione offensiva limitata, tra le più basse della Serie A, e questa può essere una spiegazione a livello concettuale. Ora che entriamo in area con molta più continuità all’interno di una partita, non si sono invece creati i presupposti perché si verificasse una situazione da rigore. Come ho detto rispondendo alla prima domanda, però, alla lunga credo che il nostro lavoro sarà premiato”.

E sugli scaligeri, avversari di domani: “Il Verona è la sorpresa del campionato. Anche se solamente poche settimane fa eravamo lì con loro in classifica, oggi tra di noi ci sono 9 punti di distacco. Tutte le valutazioni che facciamo devono partire anche da queste statistiche”.

A proposito, invece, di assenze e giocatori a sua disposizione: “De Maio non sarà disponibile, non solo per la partita di domani. Musso? È abbastanza superfluo sottolineare come Musso sia stato a lungo molto importante per questa squadra, uno degli elementi più positivi in generale. Nel girone d’andata Musso ha preso un gol non da Musso alla fine del primo tempo col Parma, la partita è cambiata da quell’episodio. La reazione a quell’errore gli ha visto però fare una super prestazione a San Siro la settimana successiva. Quello che non successo adesso è stato che dopo l’errore di Parma Musso nella partita con l’Inter ha dato una sensazione di incertezza. Questo fa parte del suo processo di crescita, i portieri vengono sottoposti a un altissimo carico di pressioni fisiche e psicologiche. Durante la settimana Musso è lo stesso di sempre. Tutti possiamo sbagliare, non ho la percezione di alcun problema. Musso ha tutta la mia stima”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy