Figc, Gravina: “Nostro obiettivo è migliorare credibilità del calcio, crediamo nel VAR. Italia? Tutto merito di Mancini”

Figc, Gravina: “Nostro obiettivo è migliorare credibilità del calcio, crediamo nel VAR. Italia? Tutto merito di Mancini”

Le parole del presidente della Figc in merito al rinnovamento del calcio italiano

Gabriele Gravina ha rilasciato una lunga intervista alla redazione di Mediaset.

Il Presidente della FIGC ha toccato diversi temi: dall’avvento della tecnologia fino al rinnovamento del calcio italiano passando per l’entusiasmo ritrovato intorno alla Nazionale azzurra e l’esplosione del calcio femminile.

“Sicuramente le tecnologie hanno bisogno sempre di miglioramenti ma siamo sulla strada giusta. È necessario portare fino in fondo la modernizzazione. L’applicazione della tecnologia al mondo arbitrale è un elemento sul quale dobbiamo continuare a lavorare. Abbiamo progetti importanti: il controllo centralizzato del VAR, la VAR applicata alla Serie B, la separazione delle carriere arbitrali con specialisti del VAR. Obiettivo principale è migliorare la credibilità del mondo del calcio, credibilità oscurata dalla mancata qualificazione della Nazionale ai Mondiali di Russia ma soprattutto dalla presenza di faccendieri che hanno minato questa credibilità ripetutamente. Italia? Grande merito di Roberto, grande merito al suo lavoro che ha lanciato un messaggio nuovo, ovvero il valore della maglia azzurra che deve sempre dare entusiasmo e identità. Siamo una delle nazionali più giovani e questi ragazzi, con la loro gioia di partecipare all’evento sportivo, contaminano positivamente anche i tifosi. È una bellissima storia. Calcio femminile? Dalle ragazze mi aspetto che riescano a comunicare il loro entusiamo e i valori del nostro sport. Il calcio femminile deve dimostrare che non esiste una differenza di genere perché il calcio è di tutti coloro che lo amano”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy