Roma, ancora vivo il sogno Conte: due settimane per dire sì o no a Pallotta

Roma, ancora vivo il sogno Conte: due settimane per dire sì o no a Pallotta

Ancora 15 giorni a disposizione di Antonio Conte per valutare il progetto Roma: ma occhio alla concorrenza di PSG e Bayern Monaco

La Roma lavora per il futuro.

Nonostante il campionato non sia ancora finito, a Trigoria è già cominciato il casting del futuro tecnico, quello che dovrà guidare la rifondazione della prossima stagione: quella del nuovo allenatore sarà una scelta condivisa, tra i dirigenti ovvero, Baldissoni, Fienga, Totti e Massara, il presidente James Pallotta e il suo consulente Baldini.

Dopo aver preso in considerazione Maurizio Sarri, attualmente legato al Chelsea e Rino Gattuso, che nella Capitale è sempre stato molto stimato, la dirigenza giallorossa sembra aver messo gli occhi su Antonio Conte, corteggiato anche dall’Inter per il post Spalletti e dal Milan. 

L’ex capitano giallorosso, Francesco Totti, che si starebbe muovendo in prima persona nella caccia all’erede di Claudio Ranieri, tanto che nei giorni scorsi avrebbe contatto l’ex commissario tecnico della Nazionale italiana per sondarne la disponibilità.

Conte, a sua volta, si sarebbe preso due settimane di tempo, per pensare, ascoltare e valutare, così da poter dire dire sì o no al presidente James Pallotta, al termine di questi 15 giorni. Nel frattempo, racconta l’odierna edizione de La Gazzetta dello Sport, tra la dirigenza romana e il tecnico pugliese ci sarebbero già stati tre incontri, e l’allenatore non avrebbe nascosto il suo apprezzamento per la rosa e in generale per il «modus operandi» della società, che sul mercato investe parecchio. Tuttavia, i giallorossi dovranno confrontarsi con la concorrenza di club importanti come PSG e Bayern Monaco, pronti a loro volta a offrire a Conte un progetto da Champions League.

Seguiranno aggiornamenti…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy