Ponte: “Non prenderò parte al Cda, voglio essere prudente. Mi sento sempre con Zamparini, lo stadio…”

Ponte: “Non prenderò parte al Cda, voglio essere prudente. Mi sento sempre con Zamparini, lo stadio…”

L’intervista all’imprenditore italo-svizzero Antonio Ponte, presente allo Stadio “Renzo Barbera” per assistere alla gara tra Palermo e Perugia vinta dai padroni di casa per 4-1

Ecco Antonio Ponte.

Con il Consiglio d’amministrazione del club rosanero previsto per la giornata di mercoledì, durante il quale proprio l’italo-svizzero potrebbe rilevare il ruolo di presidente del Palermo attualmente detenuto da Daniela De Angeli, l’imprenditore (presidente e socio del fondo Raifin) ha fatto la sua prima apparizione allo Stadio “Renzo Barbera“.

Intervistato ai microfoni de Il Giornale di Sicilia prima dell’inizio della sfida tra la formazione allenata da mister Bruno Tedino ed il Perugia, che ha visto trionfare per 4-1 i padroni di casa, Antonio Ponte ha rilasciato le seguenti dichiarazioni relativamente a tre argomenti cardine: il Cda di mercoledì, la trattativa con il patron della società di Viale del Fante Maurizio Zamparini ed il progetto riguardante il possibile nuovo stadio del club siciliano.

Non prenderò parte al Consiglio d’amministrazione di mercoledì. Ancora devono decidere dove dovrà tenersi. Parteciperanno poche persone, poi si vedrà per i tempi. Voglio essere prudente, la cosa non è semplice. Non c’è un solo soggetto in corsa ma questa è un’opportunità per tutti. L’operazione è abbastanza grossa. Con Zamparini ci sentiamo quotidianamente. Il Barbera? È uno stadio moderno come concezione. Se non dovesse essere fattibile il progetto di un nuovo impianto sportivo, si potrebbe pensare di ammodernare la Favorita, cercando di farla diventare proprietà della società“.

(PALERMO, PER IL FUTURO C’È PONTE. OGGI GIÀ ALLO STADIO PER MATCH CON IL PERUGIA)

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ippolito - 11 mesi fa

    E’l’equivalente di Baccaglini, solo che a differenza di quest’ultimo è un uomo di Zamparini che ha lo scopo di trovare investitori che escano soldi per costruire il nuovo stadio e lucrare con questo mezzo vendendo aria fritta ai tifosi spacciandola per progetto ambizioso…questi sono commercianti e da commercianti ragionano…giocare con i sogni e le speranze di una tifoseria è in perfetto stile zampamarket e di molti altri come lui che però a lungo andare hanno portato ai vari crac societari…vedi Venezia….ultimamente Bari Cesena etc etc..doveva andare via fra trenta giorni (come al solito!!) adesso è in mini rampa di lancio Traikosky…e il mercato di gennaio è una caramella fin troppo golosa per gente di tale risma!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Salvo Ienna - 11 mesi fa

    Mi fate capire uscirà il soldi per rafforzare la società o no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nick - 11 mesi fa

      Da quel che ho letto a parte che non ha i mezzi per rilevare il Palermo dovrebbe entrare come dirigente per ristrutturare la società.
      Insomma l’ennesimo consulente del friulano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nick - 11 mesi fa

    Effettivamente la necessità di uno stadio nuovo quale sarebbe quando per via della gestione schizofrenica del friulano quello attuale é sempre vuoto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sotfr_66 - 11 mesi fa

    Già si comincia a parlare di ristrutturazione e non di costruzione di un nuovo stadio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy