Palermo, novità e primi passi: ok Figc e conferenza di presentazione. Ritiro, tecnico e ds, ultime e dettagli

Palermo, novità e primi passi: ok Figc e conferenza di presentazione. Ritiro, tecnico e ds, ultime e dettagli

Il club rosanero prova a serrare i tempi ed il nuovo Palermo di Hera Hora sembra finalmente iniziare a prendere forma: capitolo direttore sportivo, annuncio ufficiale del tecnico e calciomercato. Ecco tutte le prossime mosse…

Di Massimiliano Radicini.

Il nuovo Palermo inizia a muovere i primi passi. In attesa dell’ok da parte della Federazione, che potrebbe in giornata, dopo che nei giorni scorsi la proprietà ha depositato la pratica di iscrizione al prossimo campionato di Serie D, proseguono le grandi manovre della proprietà per strutturare asset dirigenziale e organico affronterà il torneo di quarta serie. Ruolo centrale e pieno potere decisionale relativamente all’area tecnica  per Rinaldo Sagramola, di fatto direttore generale della società di viale del Fante.

Palermo, Ferrero non si arrende: chieste al Comune le carte dell’offerta di Hera Hora. I particolari

Il giorno designato per la presentazione dell’organigramma societario e dei contenuti sostanziali del progetto tecnico è quello di sabato 3 agosto prossimo alle 11.30 circa, conferenza alla quale prenderà parte anche Tony Di Piazza, socio al 40% con la famiglia Mirri di Hera Hora, veicolo giuridico controllante del club nell’operazione Palermo. L’immobiliarista italo-americano ha cambiato volo per far sì di essere in città e presenziare all’incontro con i giornalisti. Da definire ancora la location: le opzioni sono due, lo stadio Renzo Barbera, qualora dovesse essere già a disposizione della nuova proprietà, oppure al San Lorenzo Mercato.

Palermo, la storia della concessione dello stadio “Renzo Barbera”: da Ferrara-Polizzi a Zamparini fino a Mirri. L’interrogazione parlamentare…

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, l’inizio degli allenamenti sarebbe previsto a breve, presumibilmente a partire dalla metà della prossima settimana, con qualche giorno di ritiro in città prima di trasferirsi come preventivato a Petralia Sottana.C’è ancora da risolvere il problema legato alla possibilità di utilizzare fin da subito il Tenente Onorato di Boccadifalco. L’esercito, infatti, ha ad oggi accordo contrattuale in essere con la vecchia proprietà e risulta anch’esso fattivamente iscritto nella lunga lista dei creditori (circa 50 mila euro), ma nonostante ciò, una volta risolto il rapporto con Arkus Network sarebbe disposto a discutere un nuovo contratto con Hera Hora. Per tale motivo, intanto, Mirri e Di Piazza si sono tutelati raggiungendo un’intesa di massima col Cus Palermo. Successivamente la squadra si sposterà a Petralia Sottana, dove si allenerà dal 12 al 23 agosto.

Palermo, il Cus pronto a fornire supporto per la rinascita: “Strutture, risorse e competenze a disposizione dei colori rosanero”

Per quando riguarda il capitolo allenatore e direttore sportivo sembra che Sagramola abbia già individuato i due profili. Come tecnico restano sempre in piedi le piste che portano a Bucaro e Pergolizzi, con l’ex tecnico della Primavera campione d’Italia nel 2009 che avrebbe ormai sbaragliato la concorrenza e sarebbe ad un passo dal sedere sulla panchina rosanero, mentre per il ruolo di direttore sportivo vige ancora il massimo riserbo. Laneri pare oggettivamente il profilo più adeguato per esperienza, curriculum e requisiti professionali ma difficilmente sposerebbe un progetto tecnico in cui allenatore e linee guida sono già stati elementi oggetto di valutazioni altrui. I profili di Castagnini e Cristallini restano in cima alle gerarchie di Sagramola ma riserve e criticità non mancano in entrambi i casi (LEGGI QUI)  Da non scartare a priori l’autorevole e valente candidatura di Leandro Rinaudo, ed occhio a qualche possibile outsider ad oggi esentato dal vortice mediatico di questi giorni. Il dirigente romano pare aver parzialmente rivisto le sue valutazioni iniziali, sembra da escludere quindi l’ipotesi che agisca in autonomia anche per quanto concerne l’area tecnica con l’ausilio di fidati consulenti esterni. Infine, sarebbero già state abbozzate varie trattative per ingaggiare profili utili a comporre la rosa a disposizione del nuovo tecnico, ma prima di affondare il colpo bisognerà attendere che nasca ufficialmente il nuovo Palermo.

Palermo, caos calmo: rompicapo ds, tanto rumore per nulla? I no di Iachini e Zeman e il mistero Bucaro. Pergolizzi…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy