Palermo, De Angeli: “Arrivare al 2020 con l’attuale proprietà? Vi rispondo così. Io e Foschi…”

Palermo, De Angeli: “Arrivare al 2020 con l’attuale proprietà? Vi rispondo così. Io e Foschi…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’amministratore delegato del Palermo: “Il club deve essere necessariamente venduto”

“Perché non si può più rimandare la cessione? Perché abbiamo l’assoluta necessità di garantire un futuro a questa società”.

Parola di Daniela De Angeli. L’amministratore delegato del Palermo, che nel mese di febbraio si è fatta carico del 100% delle quote del club di viale del Fante in attesa della cessione, è intervenuta ai microfoni di ‘Trm’. Lo storico braccio destro di Maurizio Zamparini ha fatto il punto della situazione in vista della possibile vendita della società.

Se i crediti che il Palermo deve riscuotere da altre società come frutto di plusvalenze sulla compravendita dei diritti sportivi dei calciatori sino al 30 giugno 2020 è una discriminante importante per la prosecuzione della gestione del Palermo sino alla scadenza del 2020 senza ipotizzare una cessione? Così abbiamo fatto a giugno e probabilmente faremo anche nella prossima campagna trasferimenti. Non è ipotizzabile non passare dalla cessione della società: il Palermo deve essere necessariamente venduto, perché abbiamo l’assoluta necessità di dare un futuro a questa società. Io e Rino, e lo abbiamo sempre detto, siamo dei semplici traghettatori, non siamo imprenditori e non abbiamo la capacità economica per far fronte agli impegni”, sono state le sue parole.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy