l'intervista

Ag. Lucca-Mediagol: “Tutto sulla cessione. Italia di Mancini, Palermo e le big di A”

⚽️

"Lorenzo Lucca, se vai a contare i mesi che gioca a pallone sono sei, sette-otto mesi, perché ha fatto quattro mesi a Palermo e poi s'é infortunato, prima per me non conta. I primi sei mesi li ha fatti tutti in panchina, poi ha fatto due gol con la Viterbese e ha sfondato la porta contro il Bari, da quel momento lì inizia il campionato di Lucca. Quindi sono 4-5 mesi a Palermo poi ci sono questi tre mesi. Quindi Lucca per come vedo il calcio io non sono nemmeno dodici mesi che gioca a Pallone, non è il momento di parlare di Inter, Milan, Juventus o Real Madrid. Ve lo dico con sincerità, Lorenzo il prossimo anno deve continuare la sua crescita, che è fatta di formazione e arricchimento ed è fatta di conoscenza di cose del calcio. Prodigi, nozioni e colpi che lui ha dentro il sacco, ma che non sa ancora di avere. Cioè, lui ha un sacco pieno di cose e ogni tanto mette la mano e ne tira fuori una. Ecco, bisogna trovare un allenatore, c'è stato un po' Filippi prima ma per troppo poco tempo, poi adesso c'é D'angelo, ma se dovesse cambiare squadra in futuro ed è ipotizzabile di si,  andremo a cercare un allenatore che gli vada ad aprire un po' di più il sacco e lo aiuti a trovare le risorse ancora inesplorate da tirare fuori, quindi deve proseguire il suo percorso di maturazione e definizione del giocatore. Non bisogna avere fretta, perché è un calciatore che arriva nel palcoscenico importante con un paio d'anni di ritardo, quindi bisogna sapere aspettare tutte quelle conoscenze che Lucca ha nel suo repertorio ma che ancora non conosce e quindi bisogna creargli i presupposti ideali per percepirle, farle proprie ed utilizzarle al meglio.. Quindi, se è la Juventus ok se c'é l'allenatore che gli insegna, ma io credo che oltre all'insegnamento ci vuole il campo la domenica. Vedo bene Italiano, vedo bene Gasperini, vedo bene Pioli. però bisogna vedere quanto continuità di impiego gli concedono nella formazione ufficiale perché poi Lorenzo è un ragazzo che alla fine, se non gioca mastica amaro. E' già stato un problema in panchina con la maglia del Pisa a Crotone, tu sapessi che problemi... Ed era stanco (sorride ndr). Faccio un esempio, se Zeman non era  adesso ad allenare a Foggia in Serie C e fosse stato in carica in Serie A ad allenare da qualche parte, io avrei pagato per mandarlo lì, perché Zeman ha quella qualità. prende Immobile che è grezzo e lo pulisce. nella sua storia ci sono tanti giocatori, specie attaccanti centrali che lui li perfeziona, arricchisce dal punto di vista tecnico-tattico, ripulisce e definisce, specialmente nei movimenti, nelle posture. Devo dire che qualche tecnico interessante c'é adesso nel nostro massimo campionato, non come il boemo, ma qualcuno c'é, peccato che Zeman alleni in Lega Pro".

tutte le notizie di