Foggia, il sindaco Landella: “Estremamente dispiaciuto, gli sforzi non sono stati sufficienti”

Foggia, il sindaco Landella: “Estremamente dispiaciuto, gli sforzi non sono stati sufficienti”

Franco Landella, sindaco di Foggia, commenta l’addio al calcio dei professionisti della squadra della sua città

Il Foggia saluta il calcio dei professionisti.

Il club rossonero, retrocesso nella stagione 2018/19 di Serie B, non si iscriverà al prossimo campionato di terza categoria. La famiglia Sannella aveva nelle scorse ore messo in vendita le quote della società al prezzo simbolico di un euro, ma non ha trovato alcun acquirente capace di garantire solidità alla squadra. L’interesse di alcuni investitori, che aveva illuso i tifosi, è sfumato. La somma necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato (oggi, 24 giugno, era l’ultimo giorno utile per inoltrare la documentazione) non è stata raggiunta. Il Foggia deve dunque dire addio alle serie professionistiche.

Foggia, dietrofront di alcuni imprenditori: niente Serie C, il club non si iscrive

Il sindaco della città pugliese Franco Landella, che nei giorni scorsi aveva incontrato gli imprenditori intenzionati a dare il proprio contributo per salvare la società, ha con rammarico commentato il triste epilogo: “Il Foggia non si iscriverà. Sono estremamente dispiaciuto, se solo avessi avuto contezza della situazione, forse saremmo riusciti a ottenere un esito diverso. Abbiamo lavorato alacremente per 4 giorni, ma non è stato sufficiente. Ringrazio, comunque, tutti gli imprenditori che hanno dato il loro contributo malgrado il buio che ha caratterizzato la situazione economico-finanziaria della società. A tutte queste persone che si sono fidate di me dico grazie. Purtroppo non è bastato”, queste le parole rilasciate a Foggiatoday.

Foggia, club in vendita ad un euro: il comunicato ufficiale e le parole dei patron Sannella

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy