Napoli, De Laurentiis attacca i tifosi: “Vogliono lo scudetto e non vanno allo stadio…”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Napoli in conferenza stampa: “Questo significa essere tifosi?”. E su Hamsik…

Parola ad Aurelio De Laurentiis.

Il presidente del Napoli è intervenuto questa mattina in conferenza stampa per la presentazione del prossimo ritiro estivo degli azzurri che si svolgerà ancora una volta a Dimaro, in Trentino. Inevitabile, la domanda da parte dei giornalisti presenti relativa al futuro di Marek Hamsik, ad un passo dall’addio e vicino al trasferimento in Cina; un tema che il numero uno della società partenopea non ha voluto trattare.

“Voi oggi siete venuti qui per sapere di Hamsik, ma ve la prendete in quel posto. Su Hamsik parleremo a tempo debito e sarete riconvocati, sono state dette e scritte tante inesattezze. Oggi voglio parlare solo di Trentino. Andremo ancora una volta lì, perché vogliamo preparare al meglio la prossima stagione. Sono restio ad andare in giro per il mondo, troppo stress. Il prossimo campionato sarà molto vivace, con un’Inter che si sta rinnovando, con la Juventus che potrà acquietarsi ed il Milan che sta crescendo. Detto questo, non è ancora finita per lo scudetto: vediamo cosa accadrà nei prossimi due-tre mesi. “, sono state le sue parole.

AI TIFOSI – “Non è ancora definito, continueremo a lottare fino in fondo. Mi dispiace per i tifosi, loro vogliono vincere solo lo scudetto. Vedere poco meno di 20 mila spettatori per Napoli-Sampdoria, non è stato bello. E questo significa essere tifosi? Sono meravigliato. I prezzi erano bassissimi, dovevano andare tutti allo stadio, anche perché c’era da vendicare il 3-0 dell’andata. San Siro, per una partita meno importante di Champions League, ha incassato 5,3 milioni di euro, quanto noi in tre partite. Non si possono fare le nozze d’oro con i fichi secchi. Per il terzo anno consecutivo chiuderemo il bilancio in rosso, mentre la Filmauro è in attivo, così la smetteranno di dire che coi soldi del Napoli finanzio il cinema. Punto e a capo, voltiamo pagina”, ha concluso De Laurentiis.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy