Torino-Palermo 1-2: il commento al termine del primo tempo

Torino-Palermo 1-2: il commento al termine del primo tempo

Allo stadio Olimpico di Torino il Palermo cerca punti preziosi per una classifica sempre più sorridente dopo gli ultimi bei risultati. Per tentare l’impresa in trasferta Iachini sceglie.

Commenta per primo!

Allo stadio Olimpico di Torino il Palermo cerca punti preziosi per una classifica sempre più sorridente dopo gli ultimi bei risultati. Per tentare l’impresa in trasferta Iachini sceglie Chochev e Belotti al posto degli squalificati Barreto e Vazquez, mentre Daprelà ha vinto il ballottaggio con Lazaar.

La prima conclusione è di marca rosanero, col fischiatissimo Maresca che non centra la porta dalla distanza al 4′. L’infortunio di Daprelà costringe Iachini a bruciare il primo cambio dopo soltanto un quarto d’ora di gioco. Passano meno di due minuti e il Palermo trova il vantaggio, proprio con una azione che nasce dalla fascia sinistra: Dybala serve Belotti all’altezza della lunetta dell’area di rigore, l’attaccante non arriva sul pallone, ma il suo diventa quasi un velo per l’accorrente Rigoni, il centrocampista trova la coordinazione giusta per concludere a rete battendo Gillet.

La risposta del Torino è firmata dal solito Quagliarella, impreciso al 28′ nel raccogliere la sponda di Glik. Ci pensa però Martinez a riaprire la partita, lesto ad approfittare dell’ingenuità di Andelkovic e a battere Sorrentino. Il difensore sloveno ha provato un complicato anticipo sull’ex-Young Boys ed ha permesso a Martinez di girarsi e calciare a tu per tu con il portiere.

Il gol del pareggio rende più bella e viva la gara, con occasioni da entrambe le parti. Prima Belotti sfrutta male un bel contropiede, poi Quagliarella spara alto con una conclusione delle sue. Per diversi minuti i rosanero hanno sofferto il ritorno dei granata: a scompaginare l’assetto difensivo dei rosanero è stato il cambiamento tattico operato da Sullo, che ha spostato sulla trequarti El Kaddouri, autentica spina nel fianco dei rosa nel finale di partita. Ma proprio mentre i padroni di casa sembravano vivere il loro momento migliore una perla di Dybala ha riportato avanti la squadra di Iachini. Al 43′ il talentuoso argentino si è portato avanti col tacco un cross teso di Lazaar e da posizione impossibile riesce a superare Gillet in uscita.

E’ stato un primo tempo combattuto e che ha vissuto degli sprazzi dei giocatori più tecnici. I rosanero hanno chiuso in vantaggio, ma per portare a casa il bottino pieno dovranno prestare più attenzione alle giocate di Quagliarella ed El Kaddouri. In particolare la posizione dell’ex-Brescia sta creando più di un grattacapo e Iachini dovrà porvi rimedio nella ripresa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy