Fontana, ag. Sorrentino: “Torino, giovani ok. Ma in granata non si può vivacchiare”

Fontana, ag. Sorrentino: “Torino, giovani ok. Ma in granata non si può vivacchiare”

Le dichiarazioni del procuratore di Sorrentino.

Commenta per primo!

Un passato da granata, un presente da agente – tra gli altri – di Stefano Sorrentino. Alberto Maria Fontana parla alla vigilia di Palermo-Torino, soffermandosi sulla crisi di risultati dei piemontesi, fermi a quota 28 punti (qui la classifica aggiornata). “Ventura ha detto che i giovani granata possono soffrire le pressioni della piazza? Baselli, Zappacosta e Belotti sono ottimi investimenti e magari in questa situazione non riescono ad esprimersi al cento per cento. Ma chi viene a Torino deve sapere che qui è diverso – ha spiegato Fontana a Tuttosport -. La famosa piazza ti può dare tanto quando le cose vanno bene e logicamente chiede di più quando non arrivano punti. E ai tifosi non puoi dire nulla, sostengono la squadra dal primo all’ultimo minuto. Ventura sa bene che al Toro non si può vivacchiare e quando accetti il Toro, parlo anche da operatore di mercato, accetti i pro e i contro, sapendo che tra i pro c’è una certa ambizione. Torino fa il curriculum che in tanti sognerebbero di avere. Magari adesso non è un top club da prime cinque posizioni, ma subito dietro può starci. Io fossi di nuovo calciatore ci andrei di corsa a vestire la maglia granata: il Toro è una grande del calcio italiano, con la sua storia, con il presente e il futuro. La pressione? Si accetta, perché alla fine è una sfida in più ed è bello che qui nessuno si accontenti di galleggiare. Al Toro non puoi partire con l’obiettivo della salvezza. E’ logico salvarsi, ma inizi pensando di raggiungere qualcosa di importante. Le critiche possono arrivare, anche queste sono parte del gioco”.

GUARDA: VIDEO, Carpi-Roma 1-3: gli highlights del match

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy