Pisa e il futuro incerto, Abodi: “Siamo ai dettagli, le ultime”

Pisa e il futuro incerto, Abodi: “Siamo ai dettagli, le ultime”

Le parole del presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi, sul caso Pisa.

Commenta per primo!

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport 24, il presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi, si è espresso in merito alla situazione del Pisa (venerdì prossimo in programma una protesta dei tifosi nerazzurri).

“Ho rispetto e capisco la preoccupazione dei tifosi, una parte della responsabilità che ho è questa. Vogliono vivere serenamente la Serie B, d’altro canto devo dire che ci sono altre 21 società che hanno bisogno della stessa serenità. Anche la Lega lo vuole, abbiamo intrapreso un’attività che nessuno aveva mai fatto, favorendo questa cessione e permettendo a tutti di seguire queste vicende“.

Abodi si dice ottimista. “La Lega deve fare in modo che la stagione vada avanti in maniera corretta. Oggi siamo al dunque, dopo la selezione dell’offerta migliore, dopo aver portato al tavolo imprenditori sani, adesso sta alla parte cedente. L’offerta di 10 milioni andrebbe analizzata bene, 3 sono di bonus futuri. Il valore effettivo è di 7, non voglio dire se è tanto o poco – prosegue il numero uno del calcio cadetto -. Le parti sono vicine, siamo ai dettagli. C’è stata grande volontà da parte di chi ha fatto l’offerta, siamo alle battute finali. Ci vuole un ultimo sforzo. La partita per me si fa, la protesta per quanto pacifica non penso porti al blocco della partita. E non penso neanche che acceleri la soluzione. Non vorrei diventasse un problema di ordine pubblico, lo dico anche nel rispetto dei tifosi. Loro hanno solo un obiettivo, lo capisco e lo apprezzo. Il problema è che la partita è venerdì sera e devo augurarmi che le parti già domani trovino la soluzione per la cessione. Potrebbe anche essere inutile montare una situazione di nervosismo. Sconfitta a tavolino? Non vorrei neanche affrontarlo come tema”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy