ZENGA:”Sarà emozionante ma non tifo,vi spiego..”

ZENGA:”Sarà emozionante ma non tifo,vi spiego..”

Ha vissuto esperienze emotivamente intense, professionalmente molto diverse. Catania e Palermo rimarranno comunque per sempre due tappe molto significative nella carriera di tecnico di Walter Zenga..

Commenta per primo!

Ha vissuto esperienze emotivamente intense, professionalmente molto diverse. Catania e Palermo rimarranno comunque per sempre due tappe molto significative nella carriera di tecnico di Walter Zenga. Intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, l’ex portiere dell’Inter e della Nazionale preferisce non sbilanciarsi in partigianeria in vista del l’atteso derby siciliano in programma domenica prossima al “Massimino”. “Non dico per chi tifo? Non posso fare il tifo per una o per l’altra squadra per rispetto delle persone con le quali ho lavorato, da una parte e dall’altra e non parlo solo dei calciatori ma di tutte le persone all’interno del lavoro, dai magazzinieri ai massaggiatori passando anche per i tifosi stessi che durante la settimana mi fermavano e mi dicevano ‘mi raccomando mister, la partita’ o che quando ero a Palermo mi esortavano accoratamente a vincere il derby, non è carino – ha raccontato Coach Z ai microfoni di Mediagol.it – È una partita che guarderò con grandissima emozione perché rappresenta i miei 19 mesi d’Italia, anche perché poi non ho allenato nessun altro club nazionale. La guarderò con emozione perché il cuore l’ho lasciato davvero in Sicilia. Ma non chiedetemi un pronostico perché altrimenti dopo mi chiama Miccoli o Biagianti che si lamenta (ride, ndr), non lo potrei fare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy