Ultras Benevento: “Evacuo fuori dalla città”

Ultras Benevento: “Evacuo fuori dalla città”

Al termine del derby vinto 1-0 contro la Nocerina, valido per la sesta giornata del Girone B di Prima Divisione di Lega Pro, lattaccante e capitano del Benevento, Felice Evacuo, era andato a salutare.

Commenta per primo!

Al termine del derby vinto 1-0 contro la Nocerina, valido per la sesta giornata del Girone B di Prima Divisione di Lega Pro, lattaccante e capitano del Benevento, Felice Evacuo, era andato a salutare i propri ex sostenitori, attirandosi le ire della curva che nella giornata di ieri aveva diramato questo duro comunicato. “Eravamo stati chiari con tutti. Ognuno è responsabile delle proprie azioni. Lo avevamo detto anche a lui prima dellinizio della stagione. I fatti verificatisi al termine della gara contro la Nocerina avranno le conseguenze ed il peso che meritano, senza il minimo dubbio o tentennamento: il signor Felice Evacuo entro stasera deve effettuare la rescissione del contratto senza senza attendere decisioni altrui; contestualmente alla rescissione è pregato di lasciare la città entro lo stesso termine. Non solo. Leventualità che Felice Evacuo possa presentarsi alla prossima seduta di allenamento sarà considerato un affronto alla Curva Sud e come tale sarà trattato. Su quanto accaduto negli spogliatoi a riguardo delle posizioni societarie di altri elementi dello staff non nutriamo alcun interesse, rimettendoci a qualsiasi scelta venga presa. Ribadiamo il concetto nel caso fossimo stati poco chiari: Felice Evacuo deve lasciare la città entro questa sera senza farvi più ritorno. A buon intenditor, poche parole”. Damiano Tommasi, presidente dell”Associazione Italiana Calciatori”, ha chiarito, tuttavia, che la situazione sta lentamente rientrando nella normalità, grazie al pronto intervento della società. “Sembra che la situazione stia rientrando e mi auguro che possa continuare a giocare nella squadra in cui ha cominciato il campionato. Ha avuto un colloquio con il suo presidente,nei prossimi giorni dovrebbe tornare ad allenarsi. Ci auguriamo che vada tutto per il meglio. Salutare i propri ex tifosi non può essere motivo per lasciare. Purtroppo non è la prima volta che certe pressioni determinano fatti del genere”. In merito alla questione è intervenuto anche il presidente del Benevento, Oreste Vigorito, assicurando la buona fede del proprio tesserato. “Felice Evacuo si scusa con la tifoseria. Non voleva offendere nessuno, la sua era solo una manifestazione di fair play verso una tifoseria che lo ha amato e lo ha accolto come un beniamino”. Vigorito ha anche spiegato come siano realmente andati i fatti, raccontando di come anche lui abbia travisato il gesto del proprio tesserato. “Evacuo resta con noi, mi sono sbagliato sul suo conto. Il suo gesto non era in malafede. Ieri negli spogliatoi gli avevo detto di andare via ma lui mi ha guardato come uno che non si fosse reso conto di ciò che aveva fatto. In quel momento avevo capito che quanto mi era stato riferito era privo di fondamento”. Nel frattempo Evacuo ha riconsegnato la fascia di capitano negli spogliatoi, in attesa di una decisione della squadra sul suo prossimo destinatario, mentre Ivano Pastore non è più il ds del Benevento e non farà più parte dello staff dirigenziale. L’ex ds sannita paga lo schieramento “a caldo” sul fronte Evacuo dopo le dure dichiarazioni di tifosi e presidente. Al suo posto l’ex Juve Stabia Salvatore Di Somma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy