Tzorvas”VOGLIO DIMENTICARE PALERMO,GENOA..

Tzorvas”VOGLIO DIMENTICARE PALERMO,GENOA..

“Scusate per il mio italiano”. Ha iniziato con queste parole Alexandros Tzorvas la propria conferenza stampa da neo portiere del Genoa. “Che bello essere qui. Questo è un momento.

Commenta per primo!

“Scusate per il mio italiano”. Ha iniziato con queste parole Alexandros Tzorvas la propria conferenza stampa da neo portiere del Genoa. “Che bello essere qui. Questo è un momento importante della carriera. Sono arrivato in un club storico del calcio italiano. Per tre anni sono stato molto vicino al Genoa. Ora finalmente eccomi qua. Cosa è successo la scorsa stagione? Non so cosa è successo lanno scorso in Sicilia. Ho giocato le prime 12 partite ed eravamo terzi. Poi è venuto fuori il problema che non parlavo la lingua. Preferisco dimenticare Palermo. Ormai il passato è passato, guardo avanti. E vedo per esempio un gruppo di lavoro fantastico. Noi portieri siamo una razza a parte, viviamo sensazioni per certi aspetti diverse da quelle degli altri compagni. Tutti mi hanno parlato benissimo di Spinelli, il preparatore. Dal punto di vista professionale e umano, infatti mi sta aiutando moltissimo. Ho conosciuto Frey, un campione con una carriera straordinaria. E’ stato davvero gentile e se ci sarà competizione, sarà solo sul campo perché fuori ci daremo una mano e questo pure con gli altri portieri che compongono il team – ha spiegato il greco – Ho sentito Sokratis e mi ha riferito delle belle cose sul Genoa, mentre a Palermo ho conosciuto Rubinho. Beh, spero che trovi presto una squadra. Non sta a me raccontarvi quali siano le mie caratteristiche, pregi e difetti. Comunque sono uno che sa reggere le pressioni. La scuola italiana dei portieri? Si sa che è famosa in tutto il mondo… Considero questa del Genoa davvero una grande opportunità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy