Silvestri:”Bollino-Sanseverino,ora stupite Sannino”

Silvestri:”Bollino-Sanseverino,ora stupite Sannino”

Due ex compagni in Primavera stanno vivendo giorni importanti grazie al Palermo. Contratto da professionista e subito in ritiro con la prima squadra agli ordini di Sannino, per Giulio Sanseverino e.

Commenta per primo!

Due ex compagni in Primavera stanno vivendo giorni importanti grazie al Palermo. Contratto da professionista e subito in ritiro con la prima squadra agli ordini di Sannino, per Giulio Sanseverino e Mauro Bollino. Questo il pensiero a tal proposito dell’ormai ex rosanero Luigi Silvestri, intervistato dalla redazione di Mediagol.it nel giorno in cui è stato di fatto definito il suo trasferimento alla Salernitana. “Ho saputo di queste notizie e per scherzare gli ho anche mandato un sms ieri prima che firmassero quando erano allo stadio e gli ho detto che in qualche modo avanzavo un favore o una pizza e dovevano un po’ ringraziarmi (ride, ndr) perché magari la società dopo quel mio sfogo su Facebook si è mossa e forse ha capito di avere sbagliato con i giovani palermitani – ha spiegato Silvestri – così per rientrare subito dagli errori fatti nelle gestioni passate ha deciso di fare subito il contratto a due che hanno fatto la differenza nell’ultima stagione, facendo tanti gol e presenze da ’94 e andando anche più volte in Nazionale. Sono contento per loro perché sono palermitani ed è bello vedere due ragazzi cresciuti nel proprio vivaio che arrivano in prima squadra nella loro città. Se potranno ritagliarsi un minimo di spazio con Sannino quest’anno? Già il fatto di averli portati in ritiro secondo me è un buon segno. Loro sono ragazzi che hanno tanta voglia di dimostrare sempre e che non si fermano mai. Soprattutto Mauro è uno che ha sempre voglia di fare bene e proprio ora che ha fatto il contratto non credo che si ferma, anzi vorrà fare ancora di più, così come Sanseverino. Poi sono cresciuti insieme e si conoscono da una vita. Non so se riusciranno a trovare un minimo di spazio perché ci sono tanti giocatori importanti, specialmente a centrocampo e in attacco in prima squadra però sono convinto che si faranno notare dal mister Sannino e proveranno a stupire un tecnico che a Siena, ad esempio, ha puntato molto sui giovani. Chissà…”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy