SERIE B: deferite Modena e Pescara, ecco motivo

SERIE B: deferite Modena e Pescara, ecco motivo

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale i legali rappresentanti pro-tempore del Modena Pier Luigi Grana e Stefano Commini.

Commenta per primo!

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale i legali rappresentanti pro-tempore del Modena Pier Luigi Grana e Stefano Commini “per non aver provveduto, nei termini stabiliti dalla normativa federale, al pagamento degli emolumenti a titolo di premio nei confronti di un tesserato maturati nel corso della stagione 2012/2013 e quindi da corrispondersi con la mensilità di giugno 2013” . Deferito, oltre a Grana, anche il presidente del collegio sindacale del Modena, Gian Carlo Guidi “per aver prodotto alla CO.VI.SO.C. la dichiarazione attestante circostanze e dati contabili non veridici”. La società emiliana è stata deferita a titolo di responsabilità diretta e oggettiva. Sempre su segnalazione della CO.VI.SO.C, il Procuratore Federale ha deferito i legali rappresentanti pro-tempore del Pescara Daniele Sebastiani e Danilo Iannascoli “per non aver utilizzato il bonifico bancario sul conto corrente indicato in sede di ammissione al campionato di competenza, al fine di effettuare il pagamento degli emolumenti dovuti ad un tesserato per la mensilità di maggio 2013”. Deferita anche la società a titolo di responsabilità diretta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy