Salvaggio: “Non capisco le critiche verso Rossi”

Salvaggio: “Non capisco le critiche verso Rossi”

“Già domenica allo stadio Olimpico di Roma c’era una sensazione diffusa tra i tifosi, si diceva che se Delio Rossi non fosse rimasto non si sarebbero rinnovati gli abbonamenti al.

Commenta per primo!

“Già domenica allo stadio Olimpico di Roma c’era una sensazione diffusa tra i tifosi, si diceva che se Delio Rossi non fosse rimasto non si sarebbero rinnovati gli abbonamenti al Barbera – queste le parole del comico Sasà Salvaggio nel corso del suo intervento ai microfoni di ‘Football Mediagol’ – Cosa c’è alla base di questo divorzio? Conosciamo benissimo il presidente, quando c’era Guidolin diceva che non capiva niente di pallone e dopo tre anni ha dichiarato che è il miglior allenatore che abbia mai avuto. Di Delio Rossi tutti hanno apprezzato la serietà, il Palermo andava alla grande. È stato un peccato, io ricordo le critiche del presidente a Rossi dopo la partita di Bari, quando la squadra era a pochi punti dal quarto posto. Ma come si fa a criticare un allenatore che ha fatto le migliori stagioni del Palermo, che ha portato la squadra in Coppa Italia e ha fatto togliere tante soddisfazioni, grazie al suo gioco eccezionale?! È vero che la squadra ha subito troppi gol, ma in difesa non c’erano certo dei fenomeni…”. “Senza offesa – ha proseguito Sasà Salvaggio – ma giocando con Goian e Munoz, presi da un anno, giovani, che hanno bisogno di maturare, non si può pretendere tanto. Per assurdo, Carrozzieri, di cui temevamo la presenza dopo due anni di stop, ha fatto un figurone giocando benissimo. Anche Cassani, che è fortissimo, non può lasciare solo Eto’o. Il Palermo ha bisogno di gente che corre, dei Balzaretti, Nocerino e Migliaccio, perché per sostenere la classe di giocatori come Pastore servono calciatori che recuperino i palloni. Non me la prenderei proprio con Delio Rossi, per quella che era la squadra ha fatto il massimo, non si possono fare miracoli. E se fossero arrivati i rinforzi che aveva chiesto, forse, invece di ottavi saremmo arrivati quarti al posto del Napoli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy