SABATINI:”I miei oscar a Barcelona e Ibrahimovic”

SABATINI:”I miei oscar a Barcelona e Ibrahimovic”

Mancano poche ore alla conclusione del 2010 e l’ex diesse rosanero, Walter Sabatini, ha assegnato i suoi tre ‘Oscar 2010’. Intervenuto ai microfoni di “Calciomercato.com”, l’ex numero 2 di viale del.

Commenta per primo!

Mancano poche ore alla conclusione del 2010 e l’ex diesse rosanero, Walter Sabatini, ha assegnato i suoi tre ‘Oscar 2010’. Intervenuto ai microfoni di “Calciomercato.com”, l’ex numero 2 di viale del Fante ha incoronato: il Barcellona come miglior squadra, il gioiello del Palermo Javier Pastore come miglior talento del 2010 e il Milan di Zlatan Ibrahimovic come miglior giocatore dell’anno. “L’Inter nel 2010 ha rappresentato una sintesi tra atletismo e calcio palleggiato, mentre la Spagna ha vinto il trofeo più importante che esista al mondo. A livello estetico però la squadra migliore, per un appassionato di calcio, è senza ombra di dubbio il Barcellona”. La sorpresa più grande del 2010? “Non credevo che il Milan, con un solo acquisto, quello di Zlatan Ibrahimovic in estate, riuscisse a fare un salto di qualità così grande. Se può reggere su due fronti, campionato e Champions, fino alla fine dell’anno? Sì, è solo una questione di stimoli, più vinci più hai fame e voglia di vincere, la fatica non si sente. Ora c’è anche Cassano? Come ha detto Inzaghi, Cassano dovrà adeguarsi a certe regole di comportamento proprie di un grande club come il Milan. Il talento da solo non basta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy