PISANO: “Varese, adesso fai come mio Palermo”

PISANO: “Varese, adesso fai come mio Palermo”

Il Varese gioca venerdì col lanciatissimo Sassuolo. A tanti in città sembra di rivivere la vigilia del match col Novara dell’anno scorso. Finì 3-1, si giocò in due tranche.

Commenta per primo!

Il Varese gioca venerdì col lanciatissimo Sassuolo. A tanti in città sembra di rivivere la vigilia del match col Novara dell’anno scorso. Finì 3-1, si giocò in due tranche causa pioggia ed Eros Pisano segnò due gol. “Fu una svolta, perché capimmo davvero che non eravamo affatto scarsi. Arrivammo a quella partita carichissimi, con una voglia pazza di giocarla. Anche due giorni dopo, quando riprendemmo dall’inizio del secondo tempo, ripartimmo a duecento all’ora. Il Novara non ebbe scampo – ricorda l’attuale difensore rosanero al quotidiano ‘La Provincia di Varese’ – Il pubblico rimase al suo posto anche sotto il diluvio: che cosa avvertivamo noi in campo? Ricordo che avemmo la sensazione che la gente del Varese volesse fortemente che vincessimo a ogni costo la partita. Forse perché era un derby, forse perché con una vittoria sul Novara anche i tifosi sarebbero stati più tranquilli: fatto sta che avevamo questa marea alle spalle che ci spingeva”. Una battuta, a tal proposito, anche sul Palermo che a fine agosto – tra fallimento in Europa League e cambio di panchina – ha vissuto un momento delicato. “Come ne siamo usciti? Vincendo: è l’unica strada. Come col Novara l’anno scorso, o come potrebbe succedere al Varese col Sassuolo venerdì. Noi del Palermo, alla prima occasione, avevamo di fronte l’Inter: abbiamo dato tutto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy