Parma:club dice basta a torti arbitrali subiti contro

Parma:club dice basta a torti arbitrali subiti contro

Il Parma è imbestialito per la direzione arbitrale di questa sera nel match contro il Napoli perso per 3-1 e con il primo gol dei partenopei ad opera di Hamsik in fuorigioco di 1 metro..

Commenta per primo!

Il Parma è imbestialito per la direzione arbitrale di questa sera nel match contro il Napoli perso per 3-1 e con il primo gol dei partenopei ad opera di Hamsik in fuorigioco di 1 metro. “Sono stato zitto per tutto questo periodo, adesso basta, adesso sono stanco. Avevo promesso questo quando c’eravamo riuniti alla categoria arbitrale, ma dopo nove calci di rigore, tre partite in cui siamo rimasti sempre in dieci e dopo aver ricevuto un torto arbitrale come quello di oggi, il Parma dice basta, almeno per quanto mi riguarda, dice basta. Siccome parlano tutti, hanno parlato questa settimana per cose molto meno evidenti, a questo punto non ci sta più bene. Il Parma è in totale disaccordo con quelle che sono le decisioni. Abbiamo battuti tutti i record: nove rigori contro, gol in fuorigioco, espulsioni partita dopo partita, ammonizioni soltanto da una parte, adesso basta. Lo dico con estrema forza perché il Parma si salva con le proprie forze, se merita va giù, ma adesso Parma tutta dice basta – ha dichiarato l’amministratore delegato del club Pietro Leonardi ai microfoni di Sky Sport – Se ho detto le stesse cose a Morganti e assistenti? Non ho bisogno di dirle, avevo promesso di stare in silenzio perché non ho mai voluto criticare, ma siccome qui mi rendo conto che tutti parlano, tutti aprono bocca per cose molto meno evidenti, adesso basta. Voglio vedere adesso che risonanza si darà a livello mediatico a come si è riaperta la partita, al gol netto in fuorigioco, voglio vedere come se ne parla, come si è parlato questa settimana per un mezzo rigore del Napoli. Qual è il fine di questa denuncia? Cosa succede? Succede che con i torti che vanno contro il Parma purtroppo non c’è la risonanza che si dà agli altri. Non abbiamo mai parlato, ma a questo punto diciamo basta perché vorremmo essere giudicati come tutti gli altri. Quando sei a questo punto della classifica prendere un gol in questa maniera è qualcosa estremamente grave, viviamo sul filo del rasoio. Fino alla fine del primo tempo il Parma aveva giocato alla pari con il Napoli, facendo qualcosa di positivo, andando anche in vantaggio, penso che fosse corretto e giusto alzare la bandierina e dare il fuorigioco. Si può trattare di un errore e non dico di no però si deve contemplare che è un errore anche la domenica scorsa, anche la scorsa ancora. Io sono stanco di stare in silenzio, sono l’unico, qui parlano tutti”. Durissimo lo sfogo anche del presidente del Parma Tommaso Ghirardi. “Questo sistema non funziona e porta le persone serie come me ad allontanarsi dal calcio. Devo cambiare hobby, questo non va più bene – ha detto – Ci sentiamo maltrattati e questo è il frutto della piccola risonanza che abbiamo. In questo calcio ormai i club non contano per quanto fatturano ma per il bacino d’utenza di squadra e relativa città”. Ghirardi ha anche lanciato una frecciata ironica al presidente azzurro Aurelio De Laurentiis. “Adesso le Genoveffe del campionato da tre sono diventate quattro. E’ ovvio che la quarta è diventata il Napoli dopo stasera, perché tanto domani tutti parleranno solo e soltanto di una grandissima squadra, quella partenopea, capace di vincere in un campo difficile e non del povero Parma penalizzato per l’ennesima volta e noi ce ne stiamo nella nostra classifica del cavolo. Cè da chiedersi perché investire ancora nel calcio, io sono stanco e amareggiato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy