Munari: “A Palermo rispetterei gerarchie esistenti”

Munari: “A Palermo rispetterei gerarchie esistenti”

“Il momento più bello al Palermo? Lesordio nellallora Coppa Uefa contro lEintracht da titolare, 2-1 per noi con gol di Zaccardo. Sarebbe bello tornare a giocare gare europee. Il ricordo.

Commenta per primo!

“Il momento più bello al Palermo? Lesordio nellallora Coppa Uefa contro lEintracht da titolare, 2-1 per noi con gol di Zaccardo. Sarebbe bello tornare a giocare gare europee. Il ricordo negativo è invece che in sei mesi non ho fatto in tempo a esordire in A in rosanero. La concorrenza a centrocampo? Ovviamente rispetterei le gerarchie già esistenti. Migliaccio, Liverani e Nocerino hanno fatto benissimo, tutto il gruppo si comporta bene da due anni, anzi, è un peccato che sia sfumata allultimo la Champions League. Io cercherò di mettermi in mostra e soprattutto sarò sempre a disposizione del tecnico. Problemi nel 4-3-1-2? E perché mai? Il ruolo di mezzala destra è quello ideale per me, lho fatto spesso in carriera e anche negli ultimi mesi col Lecce, comunque alloccorrenza posso fare pure lesterno”. Così, sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, il centrocampista Gianni Munari, in comproprietà tra Lecce e Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy