MICCOLI: “E cambiata la mentalità in trasferta”

MICCOLI: “E cambiata la mentalità in trasferta”

“Cosa è cambiato in trasferta? Forse questanno giochiamo senza pensare a niente, si gioca con spensieratezza, davanti siamo bravi e possiamo colpire sempre, specialmente giocando palla a terra.

Commenta per primo!

“Cosa è cambiato in trasferta? Forse questanno giochiamo senza pensare a niente, si gioca con spensieratezza, davanti siamo bravi e possiamo colpire sempre, specialmente giocando palla a terra e cercando il compagno, triangolando tra di noi abbiamo dimostrato a Cesena di essere veramente forti. Forse sappiamo di essere bravi e giochiamo senza pensare troppo al risultato che manca come era lanno scorso. Questanno si vince più fuori che in casa, sarebbe meglio trovare una via di mezzo rispetto allanno scorso in cui vincevamo sempre in casa”. E’ il pensiero raccolto dagli inviati di Mediagol.it, del capitano Fabrizio Miccoli, oggi protagonista della consueta conferenza stampa presso il centro sportivo ‘Tenente Onorato’ di Boccadifalco. “Fosse per me – aggiunge – giocherei anche con una gamba, come con la Sampdoria, però vedevo che il Cesena cercava il pareggio a tutti i costi, si sbilanciavano e potevamo ripartire, però forse è meglio così perché poi abbiamo pensato solo a difenderci ed è andata bene così. Magari non ho ancora i 90 minuti nelle gambe e Maccarone era più fresco, insomma, penso che il mister abbia fatto bene.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy