MICCICHÈ A MEDIAGOL: “COSMI SCELTO PER RIPORTARE GRINTA A PALERMO. ROSSI AVEVA PERSO LE REDINI DELLA SQUADRA, L’ADDIO DI SABATINI HA PESATO MOLTO. COSMI PUÒ RESTARE ANCHE IL PROSSIMO ANNO SE…”

MICCICHÈ A MEDIAGOL: “COSMI SCELTO PER RIPORTARE GRINTA A PALERMO. ROSSI AVEVA PERSO LE REDINI DELLA SQUADRA, L’ADDIO DI SABATINI HA PESATO MOLTO. COSMI PUÒ RESTARE ANCHE IL PROSSIMO ANNO SE…”

Di Francesco Caruana Ennesimo terremoto in casa Palermo: dopo il pesantissimo 0-7 subito contro l’Udinese, il patron Maurizio Zamparini ha deciso di esonerare Delio Rossi e al suo posto ha.

Commenta per primo!

Di Francesco Caruana Ennesimo terremoto in casa Palermo: dopo il pesantissimo 0-7 subito contro l’Udinese, il patron Maurizio Zamparini ha deciso di esonerare Delio Rossi e al suo posto ha scelto Serse Cosmi. Intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, il vice-presidente Guglielmo Miccichè ha spiegato come è nata la decisione di puntare sul tecnico perugino. “Parliamo di un tecnico che ha allenato per molti anni in Serie A, anche ad alti livelli ai tempi del Perugia e dell’Udinese. Poi è anche un uomo di carattere che dà alle sue squadre quella grinta che al Palermo sta mancando, è un grande motivatore e per questo abbiamo deciso di puntare su di lui”. Miccichè ha elencato le ‘colpe’ di Delio Rossi, pur non dimenticando quanto di buono fatto dal “Profeta di Rimini” in questo anno e mezzo a Palermo. “Rossi è un allenatore bravissimo ed una persona per bene prima di tutto, che ovunque è stato ha fatto molto bene. Qui ha iniziato con grandi risultati, disputando un primo anno eccellente. In questa stagione è partito bene ma in questultimo periodo purtroppo le situazioni create hanno fatto sì che lui venisse esonerato, ma nulla toglie alla mia stima nei suoi confronti, quella lavrà sempre. A questa squadra mancava grinta -ha sottolineato Miccichè- , a Bologna abbiamo giocato veramente male e la Fiorentina che non vinceva in trasferta da 14 mesi è venuta a farci 4 gol al Barbera. La squadra aveva bisogno di stimoli diversi per affrontare un finale di campionato allaltezza. Del resto non dimentichiamoci che pur giocando male e prendendo 7 gol in casa dai friulani di Guidolin siamo sempre ad un punto dallEuropa League e in semifinale di Coppa Italia”. Serse Cosmi ha firmato un contratto fino al prossimo giugno, ma Miccichè non esclude che per lui si possa profilare un futuro più lungo e ricco di soddisfazioni a Palermo. “Tutto dipenderà dai risultati. Noi osserveremo come si comporterà con la squadra e i risultati che porterà, poi decideremo senza nessun tipo di preclusione nei suoi confronti. Vedremo cosa succederà da qui alla fine del campionato e valuteremo con calma più avanti”. Intanto, a proposito di addii, il patron Zamparini oggi ha ammesso di aver commesso un grande errore nel lasciare partire il direttore sportivo Walter Sabatini, che si è dimesso lo scorso 1 novembre. “Walter era un uomo di grande utilità per questa società –ha spiegato Miccichè- , perché faceva da collante tra società, squadra e allenatore. Venuta a mancare questa figura di mediazione, Rossi si è ritrovato a svolgere un ruolo che non gli competeva. Effettivamente la mancanza di Sabatini labbiamo sentita tutti in alcune occasioni -ha concluso il vice-presidente rosanero- , ma non è certamente questa la motivazione che ha causato questa situazione e non può essere certamente un alibi, sebbene sia unassenza che abbiamo notato tutti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy