IACHINI: “ECCO COSA SERVE DOMANI A CARPI”

IACHINI: “ECCO COSA SERVE DOMANI A CARPI”

“Se temo l’effetto Lanciano con un primo tempo più difficile? Beh, lo temo in tutte le partite, perché l’approccio a Lanciano è stato giusto, ma abbiamo sbagliato sul piano.

Commenta per primo!

“Se temo l’effetto Lanciano con un primo tempo più difficile? Beh, lo temo in tutte le partite, perché l’approccio a Lanciano è stato giusto, ma abbiamo sbagliato sul piano tecnico, del fraseggio, siamo stati lenti in fase di ripartenza”. Lo ha detto il tecnico dei rosanero, Giuseppe Iachini, protagonista della conferenza stampa alla vigilia della gara valida per la 19esima di campionato Carpi-Palermo. “Una squadra che affronta un campionato come siamo chiamati a farlo noi, con tutte le squadre che si chiudono, deve per forza lavorarci tanto, ogni settimana, fare esercitazioni su esercitazioni per cercare di evitare che episodi del genere ricapitino – ha aggiunto Giuseppe Iachini dalle parole raccolte da Mediagol.it –. L’importante è sviluppare la consapevolezza di cosa c’è da fare per affrontare situazioni del genere. Il Carpi è l’avversario peggiore, perché quando affronti queste squadre, che lottano per il metro, per il centimetro, per il punto, per ogni possesso di palla, per fare scattare un qualcosa, senza avere niente da perdere, diventa la partita più difficile. Va affrontata con grande rispetto e grande, grande attenzione, perché ci sono delle partite in un campionato dove per l’atteggiamento che può avere il tuo avversario, che copre bene gli spazi, riparte bene in velocità, possono sorgere delle difficoltà se non vai in campo senza portare quello che hai preparato in settimana. Parlo di velocità di manovra, smarcamento senza palla, copertura difensiva quando perdi il possesso: tanti accorgimenti che bisogna eseguire con qualità. La mia prima volta a Carpi? Sì, è la mia prima volta su questo campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy