Galluzzo: “Quanto è forte Lores, ma gli azzurri..”

Galluzzo: “Quanto è forte Lores, ma gli azzurri..”

Ai microfoni di Mediagol.it, il tecnico della Primavera del Crotone Giuseppe Galluzzo, alla vigilia della sfida di ritorno del turno preliminare di Tim Cup di categoria, ha detto la sua sui rosanero.

Commenta per primo!

Ai microfoni di Mediagol.it, il tecnico della Primavera del Crotone Giuseppe Galluzzo, alla vigilia della sfida di ritorno del turno preliminare di Tim Cup di categoria, ha detto la sua sui rosanero visti all’andata, nel match giocato al “C.U.S.” e terminato 3-3. “Sicuramente quella è stata una partita un po’ strana e in cui noi siamo stati avvantaggiati dall’espulsione dopo pochi minuti di Vassallo. All’inizio siamo passati in vantaggio ma poi abbiamo chiuso il primo tempo sotto di una rete. Loro hanno anche trovato il terzo gol e poi noi siamo riusciti ad accorciare le distanze, trovando poi la spinta particolare per la definitiva rimonta, ma al di là di tutto il Palermo ha dimostrato di essere una bella squadra anche in quella circostanza – ha spiegato l’allenatore – so che domani mancheranno i Nazionali Prestia e Vassallo (impegnati all’Europeo con l’Under 19, ndr), questo può darsi sia un ulteriore vantaggio per noi che comunque abbiamo i nostri problemi. Il nostro capitano che è l’unico più ‘esperto’ essendo l’unico ‘92, che non c’era già all’andata, si è infortunato e mancherà pure domani. Il rosa che più mi ha impressionato all’andata? A me è piaciuto molto Lores Varela (nella foto, ndr), un gran bel giocatore, proprio di un’altra categoria. Poi i Nazionali azzurri sono calciatori che si presentano da soli, ormai noti a tutti. Potrei dire di esser contento che non ci siano loro, ma conoscendo le potenzialità del Palermo e l’organico ampio che si ritrovano i rosanero, sono convinto che chiunque scenderà in campo sarà all’altezza della situazione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy