Di Carlo: “Lo spirito Chievo è fondamentale”

Di Carlo: “Lo spirito Chievo è fondamentale”

L’allenatore del Chievo, Mimmo Di Carlo, è stato ospite di Radio Anch’io Sport per parlare della grande impresa compiuta di uscire per la prima volta dalla zona retrocessione dopo avere.

Commenta per primo!

L’allenatore del Chievo, Mimmo Di Carlo, è stato ospite di Radio Anch’io Sport per parlare della grande impresa compiuta di uscire per la prima volta dalla zona retrocessione dopo avere vissuto gran parte del campionato da fanalino di coda. “Abbiamo iniziato un lavoro psicologico dopo la sosta natalizia, un lavoro che ha dato buoni frutti – ha esordito il tecnico del Chievo, prossimo avversario del Palermo – In un ambiente sereno come questo è possibile lavorare in tranquillità, così possiamo arrivare a sfruttare le caratteristiche dei nostri uomini. Cosa è cambiato con la mia gestione? Adesso giochiamo con il centrocampo a rombo e difendiamo più alti e con più uomini. Noi siamo stati sotto pressione, perché per due mesi abbiamo occupato l’ultimo posto in classifica – ha spiegato Di Carlo – Oggi vengono fuori la tenuta fisica fino al novantacinquesimo e lo spirito-Chievo, uno spirito che per questa squadra è fondamentale. La difesa della Lazio non è stata irreprensibile? Abbiamo preparato la partita sperando che loro non fossero al massimo. Noi non abbiamo sbagliato nulla e forse siamo stati superiori sulla concentrazione e sulla velocità di gioco. Pellissier? Per noi è importantissimo: è il nostro capitano, è il nostro emblema per coraggio e concentrazione – dice l’allenatore che ha guidato la rinascita del Chievo – Non molla mai neanche in allenamento e la nostra salvezza passa per i suoi gol. Se non segnava era solo una coincidenza: lui le prestazioni le ha sempre fatte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy