Cassano: “Ecco gli scherzi che facevo a Beckham”

Cassano: “Ecco gli scherzi che facevo a Beckham”

Il fantasista della Sampdoria, Antonio Cassano, intervistato da Sky per la rubrica “Il Rosso e il Nero” (in onda questa sera a mezzanotte), ha ricordato i tempi della militanza al Real.

Commenta per primo!

Il fantasista della Sampdoria, Antonio Cassano, intervistato da Sky per la rubrica “Il Rosso e il Nero” (in onda questa sera a mezzanotte), ha ricordato i tempi della militanza al Real Madrid, raccontando anche alcuni episodi “piccanti” del suo rapporto con l’inglese David Beckham. «Quando eravamo al Real si pensava che io, Beckham e Ronaldo fossimo tutti uniti contro l’allenatore (Capello, ndr). E lui ha cacciato via tutti, però, il rapporto che avevamo noi era abbastanza buono. Beckham, oltre che un uomo marketing, è un grandissimo calciatore, questo ve lo posso assicurare io che ho giocato con lui. Farà molto bene al Milan perché può giocare in tutti e tre i ruoli di centrocampo, può giocare anche col 4-4-2 sull’esterno, è un giocatore molto duttile, di grandissima qualità e poi è molto generoso». Poi il talento barese ha rivelato alcuni retroscena sulla vita nello spogliatoio del Real. «Lui in tre anni non ha mai parlato in spagnolo. Sapeva solo dire le parolacce e basta. Anche io all’inizio ero messo come lui, poi ho imparato benissimo. La mattina, quando arrivava, era abbastanza discreto. Io, visto che devo sempre rompere le palle a qualcuno, siccome era seduto di fianco a me, una volta gli mettevo una mano sotto al sedere, una volta scherzavo in altro modo, scherzavo spesso con lui perché è un ragazzo che sa scherzare. Mi diceva: “Hai i soldi, sei famoso, rilassati un attimo. Cosa vuoi di più della vita?”». Infine, il genio blucerchiato, fa un augurio a Beckham: «Ti aspetto quando giocheremo contro. Sono sicuro che giocherai bene. In bocca al lupo!». (DG)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy