Buffon a Dribbling:”Noi siamo sempre la Juve…”

Buffon a Dribbling:”Noi siamo sempre la Juve…”

Intervistato in esclusiva per “Dribbling” da Marco Mazzocchi, che lo ha contrapposto attraverso un curioso siparietto al portiere rosanero Marco Amelia, l estremo difensore della Juve Gigi Buffon ha.

Commenta per primo!

Intervistato in esclusiva per “Dribbling” da Marco Mazzocchi, che lo ha contrapposto attraverso un curioso siparietto al portiere rosanero Marco Amelia, l estremo difensore della Juve Gigi Buffon ha sottolineato che nonostante la crisi i bianconeri rimangono temibili per ogni avversario. “La Juve è sempre la Juve, sia in campionato che in Champions. Quindi grande rispetto per i prossimi avversari, come il Chelsea che lanno scorso è arrivata nella finale della competizione e che purtroppo ha esonerato Scolari, ma noi non temiamo nessuno”. Il portiere della Nazionale ha anche parlato a 360 gradi della sua carriera e del periodo in cui ha deciso di rimanere nonostante la retrocessione in serie B. “Ancora oggi mi è rimasto un briciolo di follia, eredità di ciò che ero da ragazzo, quando non sono riuscito a diplomarmi. Sono contento del mio percorso da calciatore, certo mi sarebbe piaciuta un’esperienza all’estero, magari in Premier League e, un domani, anche qualche anno a fine carriera a Genoa. Ma sono affezionato alla Juve, quando eravamo in B non avevo preferenze per lo scudetto: non guardavo nemmeno il campionato”. Infine, non può mancare un intervento su una possibile finale di Coppa Campioni. “Mi piacerebbe un Juve-Barcellona, magari non dico di incontrare la Roma in finale, perché avrebbe tutti i tifosi a favore all “Olimpico”. Da spettatore, invece, opterei per Roma-Liverpool. Sono stato molto vicino ai giallorossi, mancava solo la firma e poi c’è stato un ripensamento del presidente Sensi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy