BRIENZA:”Io molto duttile,mio ruolo preferito…”

BRIENZA:”Io molto duttile,mio ruolo preferito…”

Guidolin come Sannino ancora oggi sostengono che Franco Brienza sia uno dei calciatori più sottovalutati della serie A. “Fa piacere sentirlo da uno come lui che di buoni giocatori per le mani.

Commenta per primo!

Guidolin come Sannino ancora oggi sostengono che Franco Brienza sia uno dei calciatori più sottovalutati della serie A. “Fa piacere sentirlo da uno come lui che di buoni giocatori per le mani ne ha avuti tanti – ha detto lattaccante al Corriere dello Sport – Ora che con l’età capisco meglio che significa fare l’allenatore, apprezzo ancora di più. Il mio futuro? È presto, mi sento ancora calciatore a tutti gli effetti. Ma resterò in questo ambiente”. Oggi forse sarebbe diverso perché Brienza è diventato un esempio di duttilità. “Con Conte prima e Sannino poi ho imparato a fare più cose. Quest’anno ad esempio sono arrivato per giocare esterno, o centrocampista puro come nella prima partita col Napoli. La crescita è stata importante, qualche anno fa era impensabile che riuscissi a ricoprire altri compiti con questi risultati. Ma col tempo capisci che devi cercare di fare quello che serve. E a volte è importante anche se in quel ruolo dai l’80%”. Col Milan però da trequartista, è arrivato al 100% delle sue potenzialità. “È la posizione forse più giusta per me ma oggi nel calcio devi saperti diversificare. Uno che vedo simile a me per esempio è Giaccherini, che si è adattato a fare l’esterno e persino linterno. O all’estero David Silva del Manchester City, che mi piace moltissimo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy