BEGGI: “VERDUN HA DOTI MA NO PRESSIONI”

BEGGI: “VERDUN HA DOTI MA NO PRESSIONI”

L’unica nota positiva in una giornata storta per la Primavera del Palermo è l’esordio in gare ufficiali della stella paraguaiana, Cesar Verdun. Entrato in campo nel secondo tempo.

Commenta per primo!

L’unica nota positiva in una giornata storta per la Primavera del Palermo è l’esordio in gare ufficiali della stella paraguaiana, Cesar Verdun. Entrato in campo nel secondo tempo della sfida già compromessa in casa della Lazio, il giocatore si è ben disimpegnato confermando le buone qualità tecniche di cui tanto si è parlato in questi mesi. Nel post partita il tecnico dei baby rosa, Cesare Beggi, ha parlato anche del suo esordio. “Se ho pensato di inserirlo in campo anche prima? E’ chiaro che il risultato era già acquisito da un pezzo, ma per il suo impiego bisognava tener conto del fatto che questo ragazzo era da tantissimo tempo che non giocava una partita vera e quindi non sapevamo neanche che tenuta fisica potesse avere – le dichiarazioni di Beggi raccolte dalla redazione di Mediagol.it – alla fine ha giocato quasi 35 minuti, quindi quasi un tempo . Non era il caso di schierarlo dall’inizio, anche perché la notizia dell’avvenuto tesseramento è arrivata soltanto giovedì, quindi in settimana non l’avevamo neanche mai provato, proprio perché non pensavamo di averlo a disposizione già per questa sfida contro la Lazio. Appena l’abbiamo saputo, siamo stati ben lieti di convocarlo. E’ vero che Verdun nella mezzora in cui è stato impiegato oggi ha fatto intravedere le sue buone doti tecniche e ci sta la definizione di unica nota positiva in una nostra giornata così storta. Ora si tratta di inserirlo gradualmente in squadra, ma senza mettergli troppe pressioni. Anche perché, sia chiaro, non è il salvatore della patria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy