Amarcord:quando Pescara del Gasp condannò i rosa

Amarcord:quando Pescara del Gasp condannò i rosa

Pescara e Palermo oggi pomeriggio si affronteranno per la prima volta in serie A, ma tante sono state le sfide giocate in B e in C. Una delle pagine più amare della storia rosanero è.

Commenta per primo!

Pescara e Palermo oggi pomeriggio si affronteranno per la prima volta in serie A, ma tante sono state le sfide giocate in B e in C. Una delle pagine più amare della storia rosanero è legata proprio ad una partita contro il Pescara, giocata non su un campo di calcio ma nelle aule di un Tribunale. Nella stagione 1985/1986 il Palermo gioca in serie B, in panchina nelle prime 13 giornate cè Antonio Angellilo, dalla 14esima arriva Fernando Veneranda, tecnico di navigata esperienza che aveva giocato a Palermo a metà degli anni 60 per poi allenare i rosa dal 76 al 79 e nella stagione 80-81. Proprio Veneranda riesce nellimpresa di salvare i rosanero piazzandosi 16esimo a 34 punti, un punto sopra il Pescara del capitano Gasperini che dopo lesperienza con la maglia rosa aveva cercato fortuna in Abruzzo. Un campionato strano quello lì, comandato dallAscoli sul campo e con una classifica riscritta dal Giudice Sportivo. Infatti, alle spalle dei marchigiani arrivarono Brescia e Vicenza, ma la promozione dei biancorossi fu revocata a causa dellillecito sportivo nello scandalo delle scommesse, al suo posto salì in A lEmpoli giunto quarto. In fondo alla classifica Monza e Catanzaro furono retrocesse in serie C1, il Perugia giunto terzultimo fu retrocesso direttamente in C2 per lo scandalo del Totonero-bis. Pertanto la terza retrocessa fu il Pescara allenato da Enrico Catuzzi e guidata in campo dallattuale tecnico del Palermo. Dopo unestate infuocata per le sorti degli appassionati rosanero, l8 settembre 1986 il Palermo venne radiato da tutti i quadri federali a causa di un debito di circa mezzo miliardo di lire e al suo posto lallora presidente della Figc Antonio Matarrese decise di salvare proprio il Pescara. Grazie a quellinsperato salvataggio, il Pescara affidato ad un giovane tecnico come Giovanni Galeone scrive le pagine più belle della sua storia con la vittoria lanno dopo del campionato di B e la salvezza al primo anno in A. Per il Palermo dopo un anno senza calcio, il 7 gennaio 1987 grazie alla volontà di alcune figure del panorama politico siciliano nacque lUnione Sportiva Palermo. Grazie ad una deroga concessa dalla Federazione la squadra venne ammessa nella stagione 87-88 direttamente alla Serie C2 vincendo al primo colpo il campionato e restando stabilmente tra la serie B e la C1 per i successivi 17 anni, fino a quando Maurizio Zamparini non rilevò la società da Franco Sensi e regalò la serie A alla città di Palermo dopo 31 anni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy